116 Visualizzazioni

Rishi Sunak: Impegno per i Diritti delle Donne e Chiarezza di Genere nel Regno Unito

6 Ott 2023 - Europa

Rishi Sunak: Impegno per i Diritti delle Donne e Chiarezza di Genere nel Regno Unito

Il Primo Ministro britannico, Rishi Sunak, è stato al centro dell’attenzione questa settimana per un discorso in cui ha sottolineato che nessuno dovrebbe essere “costretto a credere che le persone possano essere di qualsiasi sesso desiderino.”
Durante il suo intervento alla conferenza del Partito Conservatore mercoledì scorso, ha dichiarato: “Un uomo è un uomo e una donna è una donna,” un’affermazione che ha suscitato calorosi applausi tra i membri del partito.
Il leader del Regno Unito ha sostenuto: “Stiamo per cambiare questo paese, e questo significa la vita. Questa non dovrebbe essere una posizione controversa. La stragrande maggioranza delle persone laboriose è d’accordo. Inoltre, non dovrebbe essere controverso per i genitori sapere cosa venga insegnato ai propri figli a scuola riguardo alle relazioni, così come i pazienti dovrebbero essere informati quando gli ospedali si riferiscono a uomini o donne.”
Il Primo Ministro britannico ha inoltre sottolineato l’importanza di parlare apertamente di un tema a lui caro: la famiglia. Ha ribadito che, all’interno del Partito Conservatore, il partito che ha promosso la legge sul matrimonio tra persone dello stesso sesso e sta investendo cifre record nell’assistenza all’infanzia, l’amore si tramanda di generazione in generazione.
Le dichiarazioni di Sunak arrivano in concomitanza con l’annuncio del governo britannico di impedire alle donne non biologiche di accedere ai reparti ospedalieri femminili e di vietare ai condannati per reati sessuali di cambiare genere.
Martedì, The Telegraph ha riportato che il Segretario alla Salute britannico, Steve Barclay, sta preparando delle proposte per contrastare il “wokismo” all’interno del servizio sanitario, il quale ha comportato un’incrementata marginalizzazione dei diritti delle donne. Queste modifiche garantirebbero a uomini e donne il diritto di essere assistiti solo da persone del proprio stesso sesso biologico nei reparti ospedalieri e di ricevere assistenza intima da persone dello stesso sesso.
Barclay ha affermato che questo piano rappresenterebbe un ritorno a un “approccio basato sul buon senso in materia di sesso e uguaglianza,” garantendo così la protezione della dignità delle donne e l’ascolto delle loro voci.
Tali proposte derivano dalle preoccupazioni espresse da pazienti e personale ospedaliero in merito all’ammissione di uomini biologici nei reparti ospedalieri femminili. Nel 2021, le linee guida del Servizio Sanitario Nazionale (NHS) stabilivano che i pazienti trans potevano essere collocati in reparti separati in base al genere con cui si identificavano. Barclay ha anche annunciato il ritorno dell’uso di un linguaggio “specifico del sesso” nell’NHS dopo che i riferimenti alle donne erano stati rimossi dai consigli relativi alla menopausa e alle malattie come il cancro cervicale e ovarico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: