61 Visualizzazioni

Riduzione del personale alla centrale nucleare di Zaporizhzhia e timori di sabotaggio

30 Giu 2023 - Europa

Riduzione del personale alla centrale nucleare di Zaporizhzhia e timori di sabotaggio

La situazione tra Ucraina e Russia si fa sempre più tesa, con nuovi sviluppi che sollevano preoccupazioni. Secondo i servizi d’intelligence ucraini, i russi stanno gradualmente riducendo il numero di addetti alla centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia, che è attualmente occupata dalle forze russe. Inoltre, sia ai tecnici di Rosatom, l’ente per l’energia nucleare russo che gestisce l’impianto, che a quelli ucraini che hanno un contratto con l’azienda è stato “consigliato” di lasciare entro il 5 luglio.

Rischio di sabotaggi terroristici

Le autorità ucraine sostengono che la centrale nucleare sia stata minata in precedenza dai russi, sollevando preoccupazioni per la sicurezza nucleare e la possibilità di sabotaggi. Il contingente di occupazione russo sta gradualmente lasciando l’impianto di Zaporizhzhia, secondo i rapporti dei servizi d’intelligence ucraini.

Piano per assassinare Prigozhin

Recentemente è emersa anche una notizia riguardante un presunto piano per assassinare il leader della Wagner Group, Yevgeny Prigozhin, da parte dell’FSB russo. Secondo il capo dell’intelligence militare ucraina, Kyrylo Budanov, l’FSB avrebbe ricevuto l’incarico di liquidare Prigozhin dopo il fallito ammutinamento della Wagner Group.

Salta l’accordo sul grano

Nel frattempo, la Russia ha sollevato dubbi sull’estensione dell’accordo sul grano ucraino e ha espresso preoccupazione per l’adeguatezza dei leader occidentali. Inoltre, è stata annunciata l’attivazione di una nuova batteria di sistemi antimissili S-400 in Bielorussia, come dichiarato dal ministro bielorusso della Difesa.

Missili a lungo raggio

La situazione rimane fluida, e gli Stati Uniti hanno preso in considerazione l’approvazione del sistema missilistico tattico a lungo raggio Atacms per l’Ucraina. Questo solleva ulteriori preoccupazioni riguardo a un’escalation delle tensioni tra i due paesi, con il potenziale di colpire obiettivi russi anche oltre le linee del fronte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: