128 Visualizzazioni

Wagner: la foto shock di Prigozhin

14 Lug 2023 - Geopolitica

Wagner: la foto shock di Prigozhin

Una foto imbarazzante e provocatoria. Così si può definire l’immagine che il gruppo Wagner ha pubblicato oggi sul suo canale Telegram, ritraendo il suo fondatore, Yevgeny Prigozhin, seduto in una tenda da campo su un letto in metallo tubolare – in mutande e maglietta – mentre saluta rivolto verso l’obiettivo.

La foto, secondo il gruppo paramilitare russo, sarebbe stata scattata nel campo della Wagner in Bielorussia, dove i miliziani sarebbero stati inviati dal ministero della Difesa bielorusso per addestrare i responsabili del servizio militare della difesa territoriale del Paese.

Le reazioni

La foto ha suscitato reazioni ironiche e indignate sui social network e sui media, soprattutto in Ucraina, dove il gruppo Wagner è accusato di aver partecipato alla guerra nel Donbass e di aver commesso crimini di guerra.

Il consigliere del ministero dell’Interno ucraino, Anton Gerashenko, ha ripreso l’immagine sui suoi canali Telegram e Twitter, chiedendo al ministro della Difesa russo Sergey Shoigu e al capo di Stato Maggiore Valery Gerasimov dove fossero i pantaloni di Prigozhin.

Il canale Telegram della comunità dei mercenari ha pubblicato la foto con un commento sarcastico: “Una foto molto insolita di Yevgeny Prigozhin è apparsa in una delle chat room. Nei metadati della foto originale, la data dello scatto è il 12 luglio alle 7.24 del mattino”.

E il media bielorusso indipendente Nexta ha ironizzato su Telegram: “Prigozhin ha chiesto a Putin di inviargli dei pantaloni e una giacca”.

Sulla vita di Prigozhin si sta interrogando l’occidente: quali piani ha Putin  per il suo ex sodale?

Intanto la campagna di delegittimazione va avanti e questa immagine potrebbe essere l’ennesimo tassello di una strategia che punta ad annientare il profilo pubblico dell’ex cuoco dello Zar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: