243 Visualizzazioni

Putin avverte, “Non toccate Lukashenko”

21 Lug 2023 - Russia

Putin avverte, “Non toccate Lukashenko”

Le tensioni internazionali aumentano in seguito alle dichiarazioni del presidente russo Vladimir Putin, che ha avvertito che qualsiasi aggressione contro la Bielorussia sarà considerata un attacco alla Federazione Russa. Questo avvertimento arriva in un momento in cui la Polonia ha rafforzato la sua frontiera orientale con la Bielorussia, ridistribuendo le sue truppe in loco.

Putin ha sottolineato che la Bielorussia è parte dello Stato dell’Unione e che la Russia utilizzerà “ogni mezzo a sua disposizione” per proteggere l’alleato da eventuali attacchi. Queste dichiarazioni sono state fatte durante una riunione del Consiglio di Sicurezza russo.

Accuse storiche e ambizioni territoriali

Putin ha anche fatto riferimento a questioni storiche, sostenendo che l’Ucraina esiste a causa di Lenin, che la Crimea è stata un dono a Kiev da parte di Kruscev e che la Polonia è stata un “regalo” di Stalin. Ha accusato la Polonia di coltivare ambizioni territoriali in alcune aree dell’ex Unione Sovietica.

Il presidente russo ha affermato che la Polonia avrebbe “dimenticato” che la sua parte occidentale è un dono di Stalin. Ha inoltre suggerito che Mosca potrebbe ricordare al governo polacco come i suoi precedenti “piani espansionistici” siano falliti.

Polonia nel mirino

La Polonia è al centro delle critiche di Putin. Ha commentato i presunti piani di Varsavia per prendere il controllo dei territori occidentali dell’Ucraina, affermando che l’Occidente sta alimentando il “fuoco della guerra” sfruttando le ambizioni dei leader di alcuni stati dell’Europa orientale.

Putin ha anche rivelato che esistono piani per formare un gruppo militare congiunto polacco-lituano-ucraino, con l’obiettivo dichiarato di “fornire sicurezza ai territori occidentali dell’Ucraina”, ma che in realtà mira all'”occupazione di questi territori”.

Il “regalo” di Stalin

Putin ha ricordato che la Polonia ha utilizzato la guerra civile russa nel 1917 per annettere regioni storiche e che parte della Lituania ha preso parte alla spartizione della Cecoslovacchia a seguito dell’accordo di Monaco con Hitler nel 1938. Questo riferimento storico serve a sottolineare le ambizioni territoriali della Polonia e a giustificare la posizione della Russia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: