62 Visualizzazioni

Michael Cohen Confessa di Aver Sottratto 30.000 Dollari alla Trump Organization

21 Mag 2024 - USA

L'ex avvocato di Donald Trump ammette in tribunale di aver gonfiato i pagamenti a una società tecnologica per intascare fondi extra. "Ero arrabbiato per la riduzione del mio bonus," ha dichiarato Cohen durante la sua testimonianza.

Michael Cohen Confessa di Aver Sottratto 30.000 Dollari alla Trump Organization

L’ex avvocato di Donald Trump, Michael Cohen, ha ammesso in tribunale lunedì di aver sottratto migliaia di dollari alla Trump Organization, sovrastimando i pagamenti effettuati a una società tecnologica che forniva servizi per l’organizzazione.

Interrogatorio in tribunale

Mercoledì mattina, l’avvocato di Trump, Todd Blanche, ha chiesto a Cohen: “Hai rubato dalla Trump Organization, giusto?” Cohen ha risposto: “Sì, signore”. Questa testimonianza deriva dalle sue dichiarazioni della settimana scorsa, quando ha dettagliato al tribunale che lui e l’ex CFO della Trump Organization, Allen Weisselberg, avevano calcolato un rimborso di 420.000 dollari a Cohen per il suo pagamento di 130.000 dollari alla ex star del cinema pornografico Stormy Daniels. Il pagamento di Cohen a Daniels è avvenuto prima delle elezioni del 2016 per far tacere le sue accuse di una presunta relazione con Trump nel 2006.

Pagamenti gonfiati e rimborsi

Cohen ha precedentemente testimoniato che il rimborso era stato “aumentato” per evitare che lui subisse un colpo fiscale, e comprendeva anche un rimborso per il pagamento di 50.000 dollari alla società tecnologica Red Finch. Lunedì, Cohen ha testimoniato di essersi recato alla TD Bank e di aver prelevato contanti per pagare Red Finch, che ha conservato in un sacchetto di carta marrone. Il totale dei contanti ammontava a circa 20.000 dollari, che ha consegnato al CEO di Red Finch. Tuttavia, ha dichiarato di non aver mai dato all’azienda l’intera somma di 50.000 dollari.

Confronto con Weisselberg

Durante un incontro del 2017 sul piano di rimborso, Cohen ha detto di aver riferito a Weisselberg di aver pagato 50.000 dollari a Red Finch, intascando così una differenza di 30.000 dollari. Blanche ha chiesto: “Hai mentito a Weisselberg su quanto ti serviva per Red Finch?” e Cohen ha confermato di averlo fatto. Cohen ha testimoniato che la Trump Organization pensava che lui avesse pagato l’intera somma, per la quale è stato comunque rimborsato nonostante non l’avesse effettivamente pagata.

Nessun rimborso alla Trump Organization

Blanche ha anche chiesto: “Hai restituito alla Trump Organization il denaro che hai rubato?” Cohen ha risposto: “No, signore”. Più tardi lunedì, Cohen ha affermato che prendere i 30.000 dollari era “quasi come un auto-aiuto”, sostenendo di aver preso i fondi perché era “arrabbiato” per la riduzione del suo bonus. “Ero arrabbiato per la riduzione del bonus e mi sembrava quasi come un auto-aiuto,” ha detto Cohen. “Avere il mio bonus ridotto di 2/3 è stato molto sconvolgente, per usare un eufemismo,” ha aggiunto successivamente.

Conclusione della testimonianza

La testimonianza di Cohen segna il quarto giorno in cui è stato chiamato a deporre. La squadra legale di Trump la settimana scorsa aveva detto di prevedere di concludere il controinterrogatorio di Cohen lunedì. Le arringhe finali per il caso sono previste per martedì prossimo, dopo la festività del Memorial Day. La testimonianza di Cohen della settimana scorsa includeva la descrizione dell’uso dei suoi fondi personali per pagare Daniels nel 2016 attraverso una linea di credito garantita dalla casa. Cohen ha testimoniato di averlo fatto perché Trump gli aveva detto di “gestirlo” poiché la storia poteva danneggiare la campagna elettorale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: