620 Visualizzazioni

Tensioni USA-Israele alla Luce delle Dichiarazioni di Ben Gvir mentre Trump Critica Israele per il Ritiro dall’Operazione Soleimani

5 Feb 2024 - USA

Tensioni USA-Israele alla Luce delle Dichiarazioni di Ben Gvir mentre Trump Critica Israele per il Ritiro dall’Operazione Soleimani

Nel giorno in cui il Wall Street Journal pubblica un’intervista con Itamar Ben Gvir, ministro della Sicurezza Nazionale del governo di Benjamin Netanyahu, emergono tensioni tra Stati Uniti e Israele. Ben Gvir, noto esponente dell’estrema destra israeliana, ha lanciato critiche al presidente americano Joe Biden, sostenendo che con Donald Trump al potere, l’atteggiamento degli Stati Uniti sarebbe stato “completamente diverso”.

Parallelamente, l’ex presidente americano Donald Trump ha rilasciato dichiarazioni a Fox News, riproponendo accuse verso Israele per essersi defilato dall’operazione che portò all’uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani in Iraq nel gennaio 2020. Trump ha espresso frustrazione per il ritiro di Israele dall’operazione, affermando che “quando abbiamo preso Soleimani, sapete che Israele avrebbe dovuto essere con noi. Ma due giorni prima hanno detto che non potevano più farlo”.

La Posizione di Netanyahu sull’Operazione Soleimani

Un alto funzionario della sicurezza israeliana ha confermato che Netanyahu si ritirò all’ultimo momento dall’operazione americana che portò alla morte di Soleimani. “L’operazione per assassinare Soleimani era in preparazione da vari mesi. All’ultimo momento Netanyahu ci ha ripensato per paura di una rappresaglia iraniana”, ha rivelato il funzionario a Channel 12, un’emittente israeliana.

Nonostante il ritiro, Israele ha avuto un ruolo cruciale nell’operazione, fornendo informazioni chiave che hanno permesso agli Stati Uniti di portare a termine l’assassinio del generale iraniano. Questa decisione di Netanyahu ha evidenziato le complesse dinamiche di sicurezza e le preoccupazioni di rappresaglia che influenzano le decisioni a livello internazionale.

Implicazioni delle Dichiarazioni di Trump e Ben Gvir

Le dichiarazioni di Trump e Ben Gvir gettano luce sulle tensioni e sulle divergenze di approccio tra gli alleati storici, soprattutto in relazione alla politica estera e alla sicurezza nel Medio Oriente. Mentre Trump evidenzia una certa delusione per l’atteggiamento di Israele, Ben Gvir critica l’attuale amministrazione americana, suggerendo una preferenza per la leadership precedente.

Questi scambi di dichiarazioni sollevano interrogativi sulla coesione e sulla forza dell’alleanza tra Stati Uniti e Israele, in un momento in cui le sfide geopolitiche nella regione rimangono acute. La gestione delle relazioni bilaterali e la cooperazione in ambito di sicurezza continueranno a essere temi centrali nel dibattito politico e nella diplomazia internazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: