114 Visualizzazioni

La Tunisia in Crisi: Oltre un Quarto dei Giovani Fuori dal Sistema Educativo e dal Mercato del Lavoro

30 Set 2023 - Africa

La Tunisia in Crisi: Oltre un Quarto dei Giovani Fuori dal Sistema Educativo e dal Mercato del Lavoro

La Tunisia, celebre per essere stata la culla della Primavera Araba, si ritrova oggi a fronteggiare una delle sue sfide più gravi. Un recente studio condotto dalle Nazioni Unite svela una preoccupante realtà: oltre un quarto dei giovani tunisini, di età compresa tra i 15 e i 29 anni, si trova fuori dal sistema di istruzione e formazione del Paese e, ancora peggio, è completamente inattivo sul mercato del lavoro. Questa ricerca, frutto del lavoro congiunto dell’Organizzazione internazionale del lavoro (Ilo) e del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite (Undp), mette in luce una problematica che va al di là dei semplici numeri.

I dati sono stati raccolti in diversi governatorati, tra cui Gafsa, Kairouan, Monastir e Sidi Bouzid, sottolineando come la situazione sia diffusa e non circoscritta a un’unica area geografica. Questa esclusione di una significativa fetta di giovani dal sistema educativo e lavorativo non può che avere ripercussioni gravi sul tessuto sociale ed economico del Paese.

Non stupisce, dunque, che la Tunisia rappresenti una delle principali fonti di migranti che cercano di raggiungere l’Europa attraverso il Mediterraneo. Molti di questi sono giovani disperati, alla ricerca di opportunità e di una vita migliore, spinti a lasciare le proprie case dalla mancanza di prospettive nel Paese d’origine.

La crisi che attraversa la Tunisia non è solo economica, ma profondamente sociale. Le sfide che i giovani tunisini si trovano a fronteggiare sono variegate: dalla difficoltà di accesso e permanenza nel sistema educativo, spesso dovute a condizioni di vita familiare precarie, alle sfide economiche e sociali che portano inevitabilmente a un crescente tasso di abbandono scolastico, disoccupazione e, in ultima analisi, alla povertà.

Questi dati, preoccupanti di per sé, mettono in luce l’urgente necessità di interventi mirati e strategie a lungo termine da parte delle autorità tunisine, con il supporto della comunità internazionale. La posta in gioco è alta: garantire un futuro stabile e prospero per una generazione di giovani che, al momento, si sente esclusa e senza speranze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: