111 Visualizzazioni

La Nato rafforza la sua presenza in Asia: Nuova cooperazione con il Giappone al centro del vertice di Vilnius

11 Lug 2023 - Geopolitica

La Nato rafforza la sua presenza in Asia: Nuova cooperazione con il Giappone al centro del vertice di Vilnius

La Nato sta consolidando la sua posizione in Asia, con una serie di iniziative volte a rafforzare la cooperazione con partner chiave nella regione. Dopo l’ipotesi di aprire un ufficio di collegamento a Tokyo per condurre consultazioni con il Giappone e altri paesi, ora si profila un nuovo upgrade concreto e imminente. Il governo giapponese si appresta ad annunciare un nuovo documento di cooperazione in vista del vertice della Nato a Vilnius, in programma per l’11 e 12 luglio in Lituania.

La cooperazione Nato-Giappone

Secondo quanto riportato dall’Asian Nikkei Review, le due parti hanno concluso i negoziati per un Individually Tailored Partnership Programme (Itpp), che comprende 16 aree di cooperazione e tre obiettivi strategici. Questi obiettivi mirano a rafforzare il dialogo reciproco, migliorare l’interoperabilità e aumentare la resilienza alle minacce condivise. Una delle principali aree di cooperazione riguarda il miglioramento delle capacità e dell’interoperabilità delle forze Nato e di autodifesa giapponesi. Il documento mira a creare una comprensione comune delle rispettive risorse e ad ampliare le esercitazioni congiunte. Inoltre, potrebbe facilitare la manutenzione e la riparazione reciproca di strumenti e mezzi.

La proiezione Nato in Asia

L’Alleanza atlantica ha già concluso un Itpp con l’Australia e sta formulando accordi simili con la Corea del Sud e la Nuova Zelanda, creando così una proiezione ufficiosa nella regione asiatica. Tuttavia, la Nato si confronta con sfide significative, tra cui risorse limitate, disparità tecnologiche tra le forze d’azione e differenze dottrinali tra i vari partner locali.

Agenda per la cooperazione

L’Itpp con il Giappone si propone di fare progressi tangibili nel periodo 2023-2026, non solo nelle aree di cooperazione menzionate, ma anche in settori strategici come la sicurezza marittima, la cybersecurity, le minacce ibride, lo spazio esterno, il cambiamento climatico e le tecnologie emergenti. Al vertice di Vilnius saranno presenti importanti leader dei paesi partner indo-pacifici, tra cui il primo ministro giapponese, Fumio Kishida, il presidente sudcoreano, Yoon Suk Yeol, il primo ministro australiano, Anthony Albanese, e il primo ministro neozelandese, Chris Hipkins.

Le preoccupazioni cinesi

La Cina non vede di buon occhio l’espansione della Nato in Asia-Pacifico e ha espresso preoccupazione per l’avanzata dell’Alleanza nella regione. Mao Ning, portavoce del ministro degli Esteri cinese, ha dichiarato che tale espansione e l’interferenza dell’Alleanza negli affari regionali mineranno la pace e la stabilità nella regione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: