82 Visualizzazioni

La Compagnia Wagner in Africa

26 Giu 2023 - Geopolitica

La Compagnia Wagner in Africa

La conquista dell’Africa

La Compagnia Wagner, un gruppo di mercenari russi, si è affermata come un attore significativo nell’arena africana, suscitando speculazioni sul suo futuro e sul suo rapporto con il governo russo. Molti dittatori e golpisti africani hanno fatto ricorso ai servizi della Wagner per affrontare questioni interne, in particolare la lotta al jihadismo nel Sahel. L’influenza della Wagner in Africa è strategica per la Russia, che cerca nuovi partner, fonti di approvvigionamento e mercati alternativi all’Europa.

Dove opera la Wagner

Attualmente, la Wagner opera in tredici paesi africani, tra cui Libia, Eritrea, Sudan, Algeria, Mali, Burkina Faso, Camerun, Sud Sudan, Guinea Equatoriale, Repubblica Centrafricana, Madagascar, Mozambico e Zimbabwe. Questi paesi sono ricchi di risorse naturali di cui la Russia ha bisogno, e la Wagner ha sfruttato questa posizione per ottenere vantaggi economici oltre che militari.

Il controllo dei giacimenti nella Repubblica Centroafricana

Un esempio è la Repubblica Centrafricana, dove la Wagner ha stabilito basi militari e ha sostenuto il governo del presidente Faustin-Archange Touadéra nella sua lotta contro i ribelli. In cambio, la compagnia ha ottenuto accesso privilegiato alle miniere d’oro e di diamanti e il controllo su alcuni ministeri. Situazioni simili si sono verificate in Mali e Burkina Faso, dove il ritiro delle truppe francesi ha aperto la strada alla Wagner per sfruttare risorse naturali come l’oro e le pietre preziose.

Le risorse in Sudan

Il Sudan è un altro paese in cui la Wagner ha interessi economici significativi. La compagnia agisce attraverso la società M Invest di Yevgeny Prigojine, che lavora in collaborazione con Aswar, una società controllata dall’intelligence militare sudanese. Il Sudan è ricco di metalli preziosi esportati illegalmente, e la Wagner ha trovato un terreno fertile per le sue attività economiche, mantenendo un profilo opportunista che le consente di adattarsi ai cambiamenti politici nel paese.

Nulla è cambiato dopo il tentato golpe

Nonostante il recente tentativo di marcia della Wagner su Mosca, in Africa non si sono verificati particolari movimenti del gruppo. I mercenari continuano le loro attività, concentrandosi sulla sicurezza, lo sfruttamento delle risorse naturali e le operazioni di disinformazione per avvicinare le opinioni pubbliche alle ragioni della Russia.

Importante presenza Russa

Sebbene la Wagner possa dipendere dal supporto logistico dell’esercito russo nelle sue operazioni africane, è probabile che la Russia continui a mantenere un’importante presenza nel continente anche in caso di smantellamento del gruppo. Le conquiste politiche, economiche e diplomatiche degli ultimi anni sono vitali per la Russia, che non lascerà facilmente il terreno acquisito.

I leader africani che si avvalgono dei servizi della Wagner devono considerare anche i rapporti di forza in Russia e la possibilità di conflitti di fedeltà nel caso in cui la situazione si complichi. Molti osservatori, sia africani che occidentali, stanno attendendo sviluppi futuri per valutare il destino della Wagner in Africa. Se la compagnia verrà riassorbita nell’esercito russo, i leader africani potranno continuare a trattare con essa senza il timore di scatenare conflitti di lealtà con la Russia. Tuttavia, se Prigojine rimarrà a capo della Wagner africana, si potrebbe aprire una zona grigia, considerando che gran parte del personale russo schierato in Africa fa parte della compagnia.

In conclusione, la Wagner rimane un attore influente in Africa, ma il suo futuro e il suo rapporto con la Russia sono ancora oggetto di speculazione. L’Africa è diventata una base operativa economica per la Wagner, che sfrutta le risorse naturali del continente. Tuttavia, l’evoluzione della situazione politica e delle dinamiche regionali potrebbe influenzare il destino della compagnia e la sua relazione con il governo russo. I leader africani dovranno monitorare attentamente gli sviluppi futuri e valutare attentamente i rischi e i benefici di un coinvolgimento con la Wagner.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: