115 Visualizzazioni

Kiev e la Promessa della Bielorussia: Non Difenderemo i Celi Contro l’Ucraina

17 Ago 2023 - Europa

Kiev e la Promessa della Bielorussia: Non Difenderemo i Celi Contro l’Ucraina

In un clima internazionale teso, le recenti dichiarazioni del Presidente bielorusso Alexander Lukashenko sono state al centro dell’attenzione. Lukashenko, noto per essere un alleato stretto del Presidente russo Vladimir Putin, ha affermato che la Bielorussia non combatterà contro l’Ucraina a meno che il territorio bielorusso non sia violato. Questa dichiarazione è emersa in un momento critico per la regione, mentre i conflitti nell’Europa orientale continuano a essere un punto focale delle tensioni geopolitiche.

La Posizione di Lukashenko

Lukashenko ha sottolineato che la Bielorussia “aiuterà sempre la Russia”, riconoscendo l’importanza dell’alleanza tra i due paesi. Tuttavia, ha anche delineato una posizione chiara: se le forze ucraine non attraversano i confini bielorussi, Minsk non prenderà parte ad un conflitto contro l’Ucraina. Lukashenko ha descritto questa posizione come un “principio classico della diplomazia”, enfatizzando l’importanza di negoziati pacifici.

La Necessità del Dialogo

In una chiara chiamata alla diplomazia, Lukashenko ha sottolineato la necessità di sedersi al tavolo negoziale per discutere di vari problemi, “compresi la Crimea, Kherson, Zaporizhzhia, Donetsk e Lugansk”. La sua posizione sembra essere un invito a evitare ulteriore effusione di sangue e a trovare una soluzione pacifica e negoziata alla crisi.

L’Ucraina e la Sua Reazione

Le dichiarazioni di Lukashenko sono state accolte con cautela in Ucraina. Da un lato, queste parole possono essere viste come un segnale rassicurante che la Bielorussia non prenderà parte attiva in un’eventuale escalation del conflitto. D’altra parte, la stretta alleanza di Minsk con Mosca genera ancora preoccupazioni a Kiev, che teme una possibile collaborazione militare tra Russia e Bielorussia in caso di conflitto esteso.

La Russia e il Contesto Geopolitico

Per la Russia, le dichiarazioni di Lukashenko possono essere interpretate come un sostegno al proprio ruolo nella regione, pur delineando i confini di tale sostegno. Mentre Mosca ha mostrato segni di voler mantenere la Bielorussia come un alleato stretto, le parole di Lukashenko possono anche essere interpretate come un tentativo di mediare una posizione che tenga conto delle sensibilità internazionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: