79 Visualizzazioni

Il ritorno di Patrick Zaki: accolto in Italia dopo la grazia concessa dal presidente egiziano

23 Lug 2023 - Italia

Il ritorno di Patrick Zaki: accolto in Italia dopo la grazia concessa dal presidente egiziano

Patrick Zaki, il ricercatore egiziano recentemente graziato, è arrivato al Terminal 1 dell’aeroporto di Malpensa. Ad accoglierlo c’erano il rettore dell’Università di Bologna, Giovanni Molari, e la sua professoressa, Rita Monticelli. Da lì, si sono diretti a Bologna, dove era previsto un incontro con la stampa presso il rettorato alle 20.30.

Durante l’incontro, a Zaki è stata consegnata la pergamena del master che aveva completato. Una festa pubblica per celebrare il suo ritorno in Italia è prevista per domenica 30 luglio alle 20.00 in Piazza Maggiore, come annunciato in una nota dell’Università di Bologna.

Le prime parole di Zaki al suo arrivo sono state: “Sono contento di essere in Italia, grazie a tutti, ci vediamo a Bologna”. Il ricercatore era accompagnato dalla sorella Marise George e dalla fidanzata, Reny Iskander.

La presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha risposto alle polemiche sul rifiuto di Zaki di utilizzare un volo di Stato per tornare in Italia, affermando: “Non mi aspetto riconoscenza, non mi interessa, era giusto farlo, l’abbiamo fatto e lo facciamo indipendentemente da ogni altra considerazione”. Meloni ha sottolineato che la grazia concessa a Zaki è un segno del rispetto che l’Italia ha attualmente e di un approccio diverso nei confronti dei paesi del Nord Africa.

“Per noi era un obiettivo importante e sono molto contenta di averlo centrato”, ha detto Meloni, aggiungendo che la liberazione di Zaki è stata raggiunta “con pazienza e con determinazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: