429 Visualizzazioni

La Rinascita di Patrick Zaki: La libertà ricominciata da Bologna

21 Lug 2023 - Italia

La Rinascita di Patrick Zaki: La libertà ricominciata da Bologna

Dopo un periodo durissimo e carico di incertezze, Patrick Zaki può finalmente guardare al futuro con speranza. “La mia vita ricomincia da qui. Questa volta davvero. In maniera definitiva. Senza più l’incubo del processo e del divieto di viaggiare che mi hanno seguito ovunque in questo periodo,” ha condiviso il giovane attivista egiziano con il quotidiano italiano La Repubblica, a seguito del suo rilascio.

Ritornare a Bologna, la città che lo ha accolto e che sente come sua seconda casa, è uno dei sogni più forti nel cuore di Zaki. “Sogno Bologna, sogno Piazza Maggiore, sogno di passeggiare nelle strade che mi sono mancate così tanto, sogno di rivedere la mia università, i miei colleghi e tutte le persone che mi hanno sostenuto in questi mesi e che sono tantissime,” ha confidato.

Non è solo l’affetto della gente e l’amore per la sua città adottiva a guidare i desideri di Zaki. L’attivista è anche un grande appassionato di calcio e non vede l’ora di poter seguire dal vivo le partite del suo Bologna allo stadio Dall’Ara. “Una delle prime cose che farò non appena tornato sarà fare l’abbonamento per seguire il Bologna calcio: la prossima stagione voglio essere lì a tifare per la mia squadra del cuore,” ha annunciato.

Nonostante la sua tenacia e il suo spirito combattivo, Zaki ha ammesso che il ritorno alla libertà è arrivato inaspettatamente. “Davvero non mi sarei mai aspettato che le cose andassero così veloci, che arrivasse questa grazia,” ha affermato. “Ma del resto ci sono molte cose che non mi aspettavo: la prima è che mi arrestassero in tribunale. Ho avuto paura, sarebbe stupido negarlo.”

Il rilascio di Zaki è stato accolto con grande entusiasmo in Italia. Giovedì sera, il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha avuto una conversazione telefonica con il presidente egiziano Al Sisi per ringraziarlo per la grazia concessa a Patrick Zaki. “È un gesto di grande importanza che è stato molto apprezzato in Italia”, ha comunicato una nota di Palazzo Chigi.

Il colloquio è servito anche per affrontare temi bilaterali e prepararsi per la Conferenza sullo sviluppo e migrazioni di domenica a Roma, alla quale l’Egitto sarà rappresentato dal primo ministro Madbouly. Entrambi i leader hanno espresso il desiderio di avere presto l’opportunità di un incontro faccia a faccia.

Il ritorno di Patrick Zaki a Bologna rappresenterà non solo una personale rinascita per l’attivista, ma anche un’occasione per rafforzare i legami tra Italia ed Egitto e per ricordare a tutti l’importanza della libertà di espressione e del rispetto dei diritti umani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: