157 Visualizzazioni

Il futuro della competitività europea: la visione di Ursula von der Leyen

13 Set 2023 - Europa

Il futuro della competitività europea: la visione di Ursula von der Leyen

La presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, ha annunciato di aver commissionato un rapporto sul futuro della competitività europea a Mario Draghi, figura emblematica nel panorama economico del continente. L’annuncio è stato effettuato durante il discorso sullo stato dell’Unione, un momento fondamentale per delineare le priorità e le iniziative dell’anno successivo.

Von der Leyen ha evidenziato gli sforzi concertati di vari attori – il Parlamento, gli Stati membri e la Commissione – nel raggiungere oltre il 90% degli obiettivi politici proposti nel 2019. Il messaggio centrale del suo discorso è stato un appello all’unità europea e alla necessità di continuare a lavorare insieme per affrontare le sfide future.

La legislatura attuale, che si concluderà nel prossimo giugno, ha visto l’Unione Europea progredire in direzione di un approccio “verde, digitale e geopolitico”. Questo cambiamento è stato catalizzato da una serie di eventi, tra cui la pandemia globale e la guerra in Europa. Nonostante le sfide, l’UE ha dimostrato resilienza, sostenendo l’Ucraina, resistendo all’aggressione russa e investendo in partenariati strategici.

Uno dei pilastri centrali dell’azione della Commissione è il Green Deal europeo. Con la minaccia imminente del cambiamento climatico, il Green Deal rappresenta non solo una risposta europea alla crisi ecologica, ma anche un’agenda economica rivoluzionaria. La transizione verso un’economia più verde vede l’Europa al centro della trasformazione industriale, puntando a tecnologie pulite prodotte all’interno dei confini europei.

Von der Leyen ha sottolineato l’importanza dell’industria europea in questa transizione, con un focus particolare sul supporto a settori come l’eolico, l’acciaio, le batterie e i veicoli elettrici. L’obiettivo è che queste tecnologie siano “Made in Europe”, affermando il continente come leader nella produzione di tecnologie sostenibili.

Nel tratto finale del suo discorso, la presidente ha condiviso un momento personale, rivelando di essere diventata nonna durante il suo mandato. Questa esperienza ha rafforzato la sua dedizione alla causa ambientale, con la consapevolezza che le decisioni di oggi influenzeranno le generazioni future. Il suo impegno per il Green Deal non è solo professionale, ma anche profondamente personale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: