143 Visualizzazioni

Il Diritto di Famiglia e la Maternità Surrogata: Una Competenza Nazionale, afferma la Commissione Europea

29 Lug 2023 - Europa

Il Diritto di Famiglia e la Maternità Surrogata: Una Competenza Nazionale, afferma la Commissione Europea

Di fronte al continuo evolversi delle questioni relative al diritto di famiglia, la portavoce della Commissione europea, Sonya Gospodinova, ha chiarito che l’Unione Europea (UE) non ha competenza per legiferare in materia, inclusa la maternità surrogata. L’argomento, ha affermato, rientra sotto la giurisdizione esclusiva dei Paesi membri.

La dichiarazione è giunta in seguito a una domanda riguardante l’approvazione da parte della Camera italiana di una proposta di legge del centrodestra che introduce un reato universale per la maternità surrogata. Nonostante la Commissione europea sia consapevole di tali sviluppi, Gospodinova ha sottolineato che “non commentiamo i progetti di legge”.

Tuttavia, nonostante l’UE non possa legiferare direttamente in tali materie, la portavoce ha chiarito che l’Unione utilizza la sua competenza per tutelare i bambini, in particolare nelle questioni di protezione transfrontaliera e nel riconoscimento dello status genitoriale.

In questo contesto, la portavoce ha ricordato che la Commissione europea l’anno scorso ha proposto norme sulla protezione della genitorialità che mirano a salvaguardare i diritti e gli interessi dei bambini in situazioni transfrontaliere. La proposta sostiene il principio secondo cui “la genitorialità stabilita in un Paese membro deve essere riconosciuta in tutti gli altri Stati”, a prescindere dal tipo di famiglia di provenienza del bambino, dal genere dei genitori e di come il bambino è stato concepito o è nato.

La proposta, ora sotto esame al Consiglio e al Parlamento europeo, potrebbe avere ripercussioni significative su come viene interpretato e applicato il diritto di famiglia nei diversi Paesi membri dell’UE. Pur non avendo il potere di legiferare direttamente in questioni di diritto di famiglia, l’UE sta cercando di garantire una tutela e un riconoscimento coerente dei diritti genitoriali in tutti i suoi Stati membri.

In conclusione, il diritto di famiglia e la questione della maternità surrogata restano materie di competenza esclusiva dei Paesi membri. Tuttavia, attraverso proposte come quella avanzata dalla Commissione, l’UE si sforza di garantire che, nonostante le differenze tra le legislazioni nazionali, i diritti dei bambini e il riconoscimento del ruolo genitoriale vengano tutelati in modo coerente e omogeneo in tutta l’Unione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: