118 Visualizzazioni

Il Caso Trump: Testimonianza Esclusa di un Esperto Elettorale al Processo di New York

22 Mag 2024 - USA

L'ex presidente della FEC, Bradley Smith, escluso dal testimoniare sul caso di presunta falsificazione dei documenti aziendali di Trump. Il giudice limita la portata delle discussioni legali in aula.

Il Caso Trump: Testimonianza Esclusa di un Esperto Elettorale al Processo di New York

L’ex Presidente Donald Trump sta affrontando un processo presso la corte di New York, ma uno dei testimoni chiave della difesa non sarà ascoltato. L’ex commissario della Federal Election Commission (FEC), Bradley Smith, era stato chiamato a testimoniare, ma il giudice ha limitato l’ambito della sua testimonianza.

Limitazioni imposte dal giudice

Bradley Smith ha annunciato su X che la sua testimonianza è stata così limitata dal giudice Juan Merchan che la difesa ha deciso di non chiamarlo. Smith ha spiegato che il giudice ha preferito istruire personalmente la giuria sulla legge elettorale, evitando un conflitto tra esperti legali. Tuttavia, ha sottolineato la complessità della legge sul finanziamento delle campagne elettorali, paragonando la situazione a una giuria che tenta di comprendere un macchinario complesso senza una spiegazione adeguata delle norme tecniche.

Il ruolo di Bradley Smith

Smith, che ha servito come commissario e presidente della FEC tra il 2000 e il 2005, era stato chiamato per chiarire le accuse dei procuratori contro Trump. Egli avrebbe dovuto spiegare come la legge è stata interpretata in casi precedenti, ma il giudice ha deciso che poteva parlare solo delle definizioni di base della legge elettorale.

Critiche alla decisione del giudice

Smith ha criticato la decisione del giudice di permettere al testimone chiave dell’accusa, Michael Cohen, di parlare a lungo su come le sue azioni avrebbero violato la Federal Election Campaign Act (FECA). Tuttavia, Smith non ha potuto ampliare la sua testimonianza, lasciando la giuria con le spiegazioni di Cohen sulla FECA.

La complessità della legge elettorale

Secondo Smith, la legge elettorale è estremamente complessa e difficile da comprendere senza una spiegazione approfondita. La legge definisce qualsiasi cosa destinata a influenzare un’elezione come un contributo o una spesa, ma vi sono eccezioni come l’uso personale dei fondi della campagna.

Conclusioni della difesa

Il team di difesa di Trump ha concluso la sua presentazione martedì, con il giudice Merchan che ha rinviato fino a dopo il Memorial Day. Gli argomenti di chiusura sono previsti per martedì prossimo.

Implicazioni future

La decisione del giudice di limitare la testimonianza di Smith potrebbe avere implicazioni significative per il caso. L’accusa deve dimostrare che Trump ha tentato di influenzare un’elezione con mezzi illegali, un compito reso più difficile senza il contesto fornito da Smith.

L’esito del processo avrà un impatto importante sulla reputazione e sul futuro politico di Trump. La complessità della legge elettorale continuerà a essere un punto centrale nelle discussioni legali e politiche negli Stati Uniti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: