74 Visualizzazioni

Il Caso Rubiales Infiamma la Spagna: Dalla Fifa al Governo, Tutti Contro il Presidente della Federcalcio

28 Ago 2023 - Europa

Il Caso Rubiales Infiamma la Spagna: Dalla Fifa al Governo, Tutti Contro il Presidente della Federcalcio

La tormenta attorno a Luis Rubiales, presidente della Federcalcio spagnola, non accenna a placarsi. L’accusa di aver baciato senza consenso Jennifer Hermoso, stella del calcio femminile spagnolo, dopo il trionfo mondiale ha scatenato reazioni a catena.

Un Bacio, Mille Polemiche

La sospensione di 90 giorni decisa dalla Fifa pareva un tentativo di sedare la controversia, ma è risultata vana. La Rfef, lega calcistica spagnola, ha ora indetto un consiglio straordinario focalizzato unicamente sulla posizione di Rubiales, che sembra ormai precaria.

Hermoso Torna in pubblico

La giocatrice, al centro delle polemiche, è riapparsa pubblicamente, assistendo alla partita tra Atlético e Milan. Il caloroso sostegno del pubblico e la solidarietà delle colleghe hanno ribadito quanto la sua figura sia centrale nell’opinione pubblica.

Dal Calcio Femminile al Maschile

Il malcontento si è esteso anche al mondo del calcio maschile. Emblematica la scelta dei giocatori del Siviglia di indossare magliette con l’hashtag “#SeAcabò”, simbolo di supporto a Hermoso.

Il Governo Interviene

Anche l’esecutivo spagnolo, attualmente guidato da Pedro Sánchez, non è rimasto in silenzio. La ministra María Jesús Montero ha espresso chiaramente l’inopportunità che Rubiales continui a guidare la Federcalcio. Il messaggio è chiaro: chi non comprende la lotta per l’uguaglianza non può rappresentare lo sport in Spagna.

Sebbene il governo non abbia il potere di destituire Rubiales, sta cercando vie legali per farlo. Anche altre figure politiche, come Yolanda Díaz, hanno espresso il loro disgusto per il comportamento di Rubiales, chiedendogli di fare un passo indietro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: