64 Visualizzazioni

Governo e banche in dialogo per evitare rialzi delle rate dei mutui a tasso variabile

5 Lug 2023 - Italia

Governo e banche in dialogo per evitare rialzi delle rate dei mutui a tasso variabile

Da quello che trapela da settimane, sembra che il governo sia impegnato in un dialogo con le banche per trovare una soluzione che eviti un aumento incontrollato delle rate dei mutui a tasso variabile.

La politica monetaria della Bce, che ha alzato i tassi negli ultimi dodici mesi per frenare l’inflazione e riportarla intorno al 2%, ha fatto aumentare le rate dei mutui variabili. A quanto riferito, a partire da aprile, l’ammontare delle rate non pagate è aumentato di quasi 1 miliardo di euro.

Ecco perché il Ministero dell’Economia, guidato dal ministro Giancarlo Giorgetti, sta dialogando con le banche per trovare un meccanismo di supporto alle famiglie e alle imprese in difficoltà. Si sta valutando la possibilità di congelare gli aumenti delle rate e prolungare la durata dei finanziamenti.

Un provvedimento analogo era stato adottato già nel 2007 dal Ministero dello Sviluppo Economico, il quale potrebbe costituire un precedente. Tuttavia, il Ministero dell’Economia spera che siano le banche stesse a intervenire in modo autonomo.

Oggi il vice premier Matteo Salvini ha annunciato: “Il ministro Giorgetti sta lavorando con le banche per estendere i tempi di pagamento dei mutui a tasso variabile, che stanno aumentando in modo incredibile a causa delle scelte della Bce”.

Il leader della Lega ha aggiunto: “Mi piacerebbe che le banche italiane offrissero alle famiglie e alle imprese la possibilità di estendere i tempi di pagamento, in modo che le rate rimangano uguali e non aumentino”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: