93 Visualizzazioni

Gli Stati Uniti inviano munizioni a grappolo all’Ucraina nella guerra contro la Russia

7 Lug 2023 - USA

Gli Stati Uniti inviano munizioni a grappolo all’Ucraina nella guerra contro la Russia

Gli Stati Uniti sostengono l’Ucraina nella sua controffensiva contro la Russia inviando munizioni a grappolo come parte di un nuovo pacchetto di aiuti del valore di 800 milioni di dollari. Il presidente Joe Biden ha definito questa decisione come “difficile” durante un’intervista alla CNN. Biden ha discusso la questione con gli alleati e i membri del Congresso prima di prendere questa determinazione. La fornitura comprende anche veicoli corazzati Bradley e Stryker, oltre a una serie di munizioni, come proiettili per obici e il sistema missilistico di artiglieria ad alta mobilità High Mobility Artillery Rocket System (HIMARS).

Biden invia munizioni a grappolo

Il presidente Biden ha sottolineato che l’Ucraina sta esaurendo le munizioni e che questa guerra si concentra proprio su questo aspetto. Ha dichiarato che era necessario agire per garantire che l’Ucraina avesse le armi necessarie per fermare l’aggressione russa. Biden ha inoltre affermato che l’Ucraina ha fornito garanzie sull’uso responsabile delle munizioni a grappolo e che la Russia stessa ha utilizzato bombe a grappolo fin dall’inizio del conflitto.

Vietato l’uso di queste munizioni

La decisione degli Stati Uniti di fornire munizioni a grappolo all’Ucraina solleva preoccupazioni in quanto oltre 120 Paesi hanno aderito a una convenzione delle Nazioni Unite che vieta l’uso di tali armi a causa della loro natura indiscriminata e del pericolo che rappresentano per i civili. Tuttavia, gli Stati Uniti, l’Ucraina e la Russia non hanno ratificato questa convenzione.

NATO divisa

La NATO non ha una posizione comune sulle munizioni a grappolo poiché alcuni dei suoi membri hanno firmato la convenzione delle Nazioni Unite che le vieta, mentre altri Paesi non l’hanno fatto. Pertanto, spetta a ciascun Paese decidere quali armi e munizioni fornire all’Ucraina. Ad esempio, la Germania ha annunciato che non invierà munizioni a grappolo all’Ucraina in quanto ha firmato la convenzione e la proibisce.

Tema controverso

La fornitura di munizioni a grappolo da parte degli Stati Uniti all’Ucraina è un’azione che suscita dibattiti e solleva interrogativi sulla responsabilità e gli effetti a lungo termine. Mentre gli sforzi per sostenere l’Ucraina nella sua difesa contro l’aggressione russa continuano, l’uso di munizioni a grappolo rimane un tema controverso e complesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: