80 Visualizzazioni

Fitto: “Il coordinamento e il confronto costante con l’Ue sta producendo dei risultati positivi”

1 Ago 2023 - Italia

Fitto: “Il coordinamento e il confronto costante con l’Ue sta producendo dei risultati positivi”

Venerdì scorso, la Commissione Europea (UE) ha dato il via libera alle proposte presentate dal governo italiano, riguardanti sia la modifica e l’approvazione della terza rata, che la quarta. Questa mossa è il risultato di un lavoro complesso e articolato, che ha richiesto un coordinamento e un confronto costante con l’UE.

Il Ministro degli Affari europei, Raffaele Fitto, ha dichiarato alla Camera sulla revisione complessiva degli investimenti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR): “Il coordinamento e il confronto costante con l’Ue sta producendo dei risultati positivi”. Ha riconosciuto che l’approvazione da parte della Commissione UE è stata accolta con apprezzamento pubblico da molti esponenti UE. Nonostante questo, Fitto ha messo in guardia contro la creazione di polemiche intorno a questi obiettivi.

Uno dei punti cruciali nel dibattito è stato la questione degli asili nido. Fitto ha espresso la sua delusione per le critiche rivolte al governo su questo fronte, definendole “surreali”. Ha spiegato che il governo ha lavorato sodo per individuare soluzioni e modificare gli obiettivi intermedi, identificando 900 milioni di euro aggiuntivi per un nuovo bando per gli asili nido. Fitto ha sottolineato che questo sforzo non rappresenta un taglio, ma piuttosto un tentativo di trovare una soluzione a un problema complesso.

Il ministro ha annunciato che si sta avviando “una fase che completerà il suo iter entro il 2023 e ci consentirà di ricevere 35 miliardi che è l’intera somma prevista”, riferendosi alle risorse complessive della terza e quarta rata. Questo rappresenta un importante passo avanti nel percorso di attuazione del PNRR.

Fitto ha inoltre assicurato che non ci saranno interruzioni negli interventi previsti all’interno del PNRR. “Le nuove misure individuate non saranno oggetto di definanziamento, andranno avanti regolarmente”, ha affermato. Ha concluso rassicurando i sindaci e tutti coloro che temevano scenari catastrofici, promettendo che il governo garantirà il finanziamento per tutti gli interventi e che questi resteranno garantiti. Questi saranno oggetto di un ulteriore confronto con l’UE.

Quest’ultima mossa rappresenta un’importante vittoria per il governo italiano, che dimostra il successo del suo coordinamento costante con l’UE. La notizia dovrebbe portare ottimismo a tutti coloro che sono coinvolti nell’attuazione del PNRR, rafforzando la fiducia nell’abilità del governo di gestire efficacemente i suoi investimenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: