89 Visualizzazioni

Emergenza migranti: l’Europa intervenga!

28 Ago 2023 - Italia

Emergenza migranti: l’Europa intervenga!

Gli sbarchi aumentano

Sono attualmente 3.593 i migranti, tra cui 193 minori non accompagnati, che si trovano nell’hotspot di Lampedusa, una situazione che richiede attenzione immediata.

Nelle ultime giornate, sono stati registrati 7 sbarchi sull’isola, portando il totale delle persone arrivate a 325. Fortunatamente, 947 di loro sono state trasferite altrove utilizzando mezzi come traghetti e voli militari. La Prefettura di Agrigento sta lavorando per organizzare ulteriori trasferimenti, inclusi due voli aerei pianificati per oggi, con un totale di 140 migranti.

La pressione sull’area di sbarchi e pre-identificazione nel porto di Porto Empedocle, Agrigento, è evidente con la presenza di 818 migranti. Nonostante gli sforzi della Prefettura e delle forze di polizia nell’effettuare trasferimenti rapidi, solo 11 dei 109 migranti presenti ieri mattina sono rimasti nella zona. Questi numeri aumentano con l’arrivo di 568 migranti da Lampedusa tramite il traghetto Galaxy e ulteriori 239 giunti con la motonave Cossyra.

La situazione è complessa dato che molti di questi migranti devono essere sottoposti a una procedura di pre-identificazione e fotosegnalamento, che inevitabilmente richiederà tempo e risorse. L’ufficio territoriale del governo è attivo nell’organizzare trasferimenti attraverso gli autobus lungo la penisola.

Ocean Viking a Napoli

La nave Ocean Viking, con 254 migranti a bordo, è finalmente approdata nel porto di Napoli dopo una tappa a Vibo Valentia. L’immagine dei migranti a bordo che esprimono gioia attraverso la danza e gli applausi è toccante, ma questo evidenzia anche l’urgenza di un sistema più strutturato di accoglienza e sostegno.

Sul molo 21 del porto partenopeo, si sono mobilitate diverse agenzie e organizzazioni, tra cui forze dell’ordine, vigili del fuoco, Croce Rossa, Comune di Napoli, personale della Asl e della protezione civile della Regione Campania. Questo sforzo coordinato sottolinea la necessità di un approccio europeo concertato per affrontare il problema dell’immigrazione, garantendo non solo l’accoglienza iniziale, ma anche la dignità e la sicurezza di coloro che cercano rifugio sulle nostre coste.

E l’Europa?

È essenziale che gli sforzi siano congiunti e che l’Europa si impegni in modo solidale nell’affrontare questa sfida umanitaria, creando politiche di accoglienza strutturate e sostenibili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: