381 Visualizzazioni

Elezioni Europee 2024: I Primi Dati

9 Giu 2024 - Europa

Popolari e destre nazionaliste in crescita, socialisti e verdi in calo nelle elezioni europee 2024. Alta affluenza in Francia e Germania, in calo in Spagna.

Elezioni Europee 2024: I Primi Dati

Le Prime Proiezioni degli Exit Poll

Crescono il Partito Popolare Europeo e le destre nazionaliste, tengono le sinistre mentre cedono verdi e liberali. Queste le tendenze che emergono dai primi dati sulle elezioni europee, tra proiezioni ed exit poll.

La proiezione dell’aggregatore di Europe Elects, basata sugli exit poll e sui dati non ufficiali di sei Paesi e su sondaggi per gli altri, indica una crescita del gruppo del Ppe a 184 seggi (+6) e un calo dei socialisti di S&D a 136 seggi (-4). I liberali sarebbero terzo gruppo con 88 seggi (-14), Ecr quarto con 73 seggi (+5), Id con 67 seggi (+8), Verdi con 56 seggi (-16), Sinistra con 36 seggi (-1) e non-iscritti con 80 seggi (+31).

Risultati degli Exit Poll Paese per Paese

Nella prima proiezione fornita dal Parlamento europeo per la Germania, la Cdu/Csu (Ppe) risulta prima con 30 seggi, seguita da Afd (gruppo non iscritti) con 17 seggi, i Verdi con 16, l’Spd (S&D) con 14, la Fdp (Renew, liberali) con 8, e la Sinistra con 4.

L’affluenza è stata al 64%. In Austria, l’estrema destra dell’Fpo risulta prima delegazione con sei seggi (Gruppo Id), seguita da Ppe e S&D con 5 seggi ciascuno, e Verdi e liberali con 2 seggi ciascuno. Nei Paesi Bassi, la coalizione laburisti-verdi ha ottenuto otto seggi (4 S&D e 4 Verdi), seguita da liberali e Id (Wilders) con 7 seggi ciascuno, e il Ppe con 6 seggi.

In Grecia, Nuova Democrazia (Ppe) è prima con 8 seggi, seguita da Syriza (Sinistra) con 4 seggi, Pasok (S&D) con 3 e i conservatori (Ecr) con 2 seggi. In Cipro, il partito liberale-conservatore Ragruppamento democratico (Ppe) ha ottenuto tra il 25,5% e il 28,5% dei voti, mentre il Partito progressista dei lavoratori (La Sinistra) ha ricevuto tra il 23% e il 26%.

I Dati sull’Affluenza

In Francia, l’affluenza è in crescita: alle 12 era del 19,81%, in leggero aumento rispetto al 19,26% del 2019. Alle 17 ha raggiunto il 45,26%, rispetto al 43,29% del 2019.

In Ungheria, l’affluenza alle 15 è stata del 42%, rispetto al 30,5% del 2019. In Spagna, fino alle 14 aveva votato il 28%, quasi 7 punti percentuali in meno rispetto al 34,7% del 2019. In Portogallo, la partecipazione a mezzogiorno è stata del 15%, più elevata rispetto al 2019.

In Germania, la partecipazione alle 14 è stata del 32,3%, rispetto al 29,4% del 2019. I seggi elettorali resteranno aperti fino alle 18, con circa 60,9 milioni di tedeschi chiamati alle urne, di cui circa 5,1 milioni per la prima volta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: