300 Visualizzazioni

Tunisia: Saied destituisce Najla Bouden e nomina premier Ahmed Hachani

2 Ago 2023 - Geopolitica

Tunisia: Saied destituisce Najla Bouden e nomina premier Ahmed Hachani

Il presidente tunisino Kais Saied ha destituito la prima ministra Najla Bouden e ha nominato al suo posto Ahmed Hachani, un economista che lavorava presso la Banca centrale della Tunisia.

Saied ha preso questa decisione senza fornire alcuna spiegazione, e ha fatto prestare giuramento al nuovo premier ieri sera primo agosto.

Bouden era stata nominata da Saied l’11 ottobre 2021, dopo che il presidente aveva assunto i pieni poteri il 25 luglio 2021, sciogliendo il Parlamento e licenziando il precedente primo ministro.

Da allora, Saied ha governato il paese con decreti presidenziali, modificando la Costituzione con un referendum nell’estate del 2022 e riducendo il ruolo del Parlamento a favore di un sistema ultra-presidenzialista.

Una nuova assemblea dei deputati si è insediata nella primavera del 2023, ma le elezioni legislative sono state boicottate dall’opposizione e hanno registrato una bassissima affluenza.

Saied ha anche destituito vari ministri, tra cui quello degli Esteri, e ha arrestato diversi oppositori e personalità politiche, tra cui il leader del partito islamico-conservatore Ennahdha, Rached Ghannouchi.

Queste mosse di Saied sono state viste da alcuni come un tentativo di salvare la Tunisia dalla crisi economica, sociale e sanitaria che affligge il paese da anni, e di ristabilire l’ordine e la sicurezza dopo le proteste popolari che avevano portato alla caduta del regime autoritario di Ben Ali nel 2011.

Altri invece hanno accusato Saied di aver compiuto un colpo di Stato e di aver violato la democrazia e lo stato di diritto, minacciando i diritti umani e le libertà fondamentali dei tunisini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: