65 Visualizzazioni

Studio Italiano: La Nuova Variante ‘Eris’ del Covid-19 Non Presenta Maggiore Pericolosità

8 Ago 2023 - Italia

Studio Italiano: La Nuova Variante ‘Eris’ del Covid-19 Non Presenta Maggiore Pericolosità

Una nuova variante del Covid-19, nota come EG.5 o ‘Eris’, ha attirato l’attenzione delle autorità sanitarie internazionali. Tuttavia, uno studio condotto da ricercatori italiani rassicura sul fatto che questa variante non è più pericolosa delle altre mutazioni precedentemente analizzate. I risultati dello studio, condotto da Fabio Scarpa dell’Università di Sassari, Stefano Pascarella dell’Università Sapienza di Roma e Massimo Ciccozzi dell’Unità di Statistica Medica ed Epidemiologia della Facoltà di Medicina e Chirurgia del Campus Bio-Medico di Roma, saranno pubblicati sul ‘Journal of Medical Biology’.

Secondo lo studio, EG.5 non presenta una virulenza superiore rispetto ad altre varianti di Omicron e non sembra essere più contagiosa. Questa variante è stata osservata sin dall’inizio dell’anno, ma negli ultimi tempi ha attirato maggiore attenzione, simile a quanto accaduto con le varianti ‘Arturo’ e ‘Kraken’. La ricerca si basa su analisi genetiche e strutturali del virus e ha concluso che non ci sono prove attuali che indichino una sua elevata pericolosità o una probabile capacità di diffusione accelerata.

Massimo Ciccozzi ha chiarito che l’obiettivo dello studio è tranquillizzare il pubblico e prevenire allarmismi inutili. La velocità di mutazione di EG.5 è simile a quella delle varianti ‘Arturo’ e ‘Kraken’. Questi risultati evidenziano l’importanza di un’approfondita analisi scientifica per comprendere meglio le caratteristiche delle nuove varianti virali e per prendere decisioni informate sulla gestione della pandemia.

È fondamentale sottolineare che, anche se l’EG.5 sembra non presentare una maggiore pericolosità, rimane cruciale continuare a seguire le linee guida delle autorità sanitarie e ad adottare le misure di prevenzione per contenere la diffusione del virus. L’evoluzione del Covid-19 è un processo dinamico, e il monitoraggio costante delle varianti è essenziale per una gestione efficace della situazione pandemica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: