72 Visualizzazioni

Sequestrato il cellulare di Leonardo Apache La Russa

15 Lug 2023 - Italia

Sequestrato il cellulare di Leonardo Apache La Russa

Il fatto quotidiano ha pubblicato l’esclusiva su una notizia che l’Autorità Giudiziaria di Milano sembra abbia sequestrato il cellulare e la scheda SIM di Leonardo Apache La Russa, terzogenito del Presidente del Senato Ignazio La Russa, indagato per violenza sessuale. Secondo quanto riportato in esclusiva dal Fatto, il sequestro si è svolto di recente e l’indagato ha consegnato il dispositivo ai magistrati incaricati dell’indagine.

Il decreto di sequestro, come specificato, include l’indicazione delle parole chiave che saranno utilizzate per analizzare il contenuto del dispositivo. Questo passo rappresenta un’importante evoluzione nella vicenda che vede il giovane La Russa indagato a seguito della denuncia-querela presentata da una giovane donna di 22 anni.

Negli ultimi giorni, la Procura aveva preso in considerazione l’eventualità di avanzare una richiesta alla Giunta per l’autorizzazione a procedere del Senato, per poter procedere al sequestro del cellulare del giovane, dal momento che la scheda SIM è intestata allo studio legale del Presidente del Senato.

Secondo quanto riportato dalla vittima, la presunta violenza sessuale sarebbe avvenuta il 18 maggio scorso, dopo una serata in discoteca a Milano. Nel suo racconto, la giovane ha affermato di aver incrociato La Russa, suo ex compagno di scuola, durante la serata. Tuttavia, non ricorda nulla di quanto avvenuto successivamente e si è risvegliata la mattina dopo in uno stato di confusione, nuda nel letto accanto a La Russa.

Interrogata sulla sua presenza nel letto, la ragazza ha riferito che La Russa ha dichiarato di aver avuto un rapporto sessuale con lei mentre era sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, e che anche un suo amico, presente in un’altra stanza, aveva avuto un rapporto con lei senza il suo consenso.

Il Presidente del Senato, Ignazio La Russa, ha risposto alle accuse rivolte a suo figlio sostenendo di essere certo della sua innocenza. Ha inoltre polemizzato sulla tardività della denuncia, presentata dalla ragazza quaranta giorni dopo l’episodio.

Ora, il sequestro del cellulare di Leonardo Apache La Russa rappresenta un passo significativo nelle indagini. Resta da vedere come si svilupperà la vicenda nelle prossime settimane, alla luce delle nuove informazioni che potrebbero emergere dall’analisi del dispositivo sequestrato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: