74 Visualizzazioni

Robert Fico Accusa l’Opposizione: La Verità Scioccante Dietro l’Attentato.

5 Giu 2024 - Europa

Tre settimane dopo essere stato colpito da più proiettili, il primo ministro slovacco Robert Fico torna alla ribalta politica accusando l'opposizione e i media di fomentare odio e violenza.

Robert Fico Accusa l’Opposizione: La Verità Scioccante Dietro l’Attentato.

A tre settimane dal tentato omicidio che lo ha colpito nel cuore della Slovacchia, Robert Fico è tornato sulla scena politica con determinazione, alla vigilia delle elezioni europee.

Accuse contro l’Opposizione

In un video pubblicato su Facebook e registrato apparentemente a casa sua a Bratislava, il primo ministro slovacco ha accusato l’opposizione liberale, i media anti-governativi e le ONG finanziate dall’estero di aver creato un clima di odio e intolleranza che ha portato all’attentato.

Il Perdono e l’Accusa

Ferito gravemente il 15 maggio, Fico ha dichiarato di perdonare il suo aggressore, identificato come Juraj C., un uomo di 71 anni, e di non nutrire rancore verso di lui. Tuttavia, ha etichettato l’assalitore come un “attivista dell’opposizione slovacca”.

Reazione dell’Opposizione

I partiti di opposizione, in particolare il Progressista Slovacco, hanno condannato fermamente l’attentato e negato qualsiasi connessione con l’aggressore. Questo mentre il partito di Fico, Smer, è in competizione diretta con loro nelle elezioni del Parlamento Europeo.

Crescente Polarizzazione

La Slovacchia sta attraversando un periodo di crescente polarizzazione, e l’attentato ha ulteriormente intensificato le tensioni. In un video girato poche ore dopo l’attacco, il sospetto ha affermato di essere stato spinto dall’opposizione alle politiche di Fico, come l’abolizione dell’emittente pubblica RTVS. Tuttavia, vecchi video mostrano l’uomo partecipare a incontri di un’organizzazione paramilitare di estrema destra, suscitando confusione sulle sue reali convinzioni politiche.

Appello ai Media

Fico, apparso in buone condizioni e vestito con una camicia bianca e blu, ha dichiarato di poter tornare al lavoro entro fine giugno. Ha esortato i media anti-governativi, in particolare quelli legati a società associate al filantropo americano George Soros, a non sminuire le ragioni dell’attentato. Fico ha sostenuto che per mesi aveva avvertito dell’alto rischio di un attacco contro un funzionario governativo.

Critica alla Politica Estera

L’attentato è avvenuto in un contesto in cui l’opposizione sfruttava il tentativo dell’Occidente di imporre una “politica estera unificata”, specialmente riguardo all’Ucraina, senza considerare i piccoli stati che cercavano una propria strada. Fico si oppone all’assistenza militare a Kyiv e ritiene che Vladimir Putin sia stato “ingiustamente demonizzato” dall’Occidente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: