220 Visualizzazioni

Progressi al G7 delle Finanze: Sostegno all’Ucraina e Utilizzo degli Extraprofitti Russi

26 Mag 2024 - Finanza

Al G7 delle Finanze di Stresa, i ministri discutono il supporto economico all'Ucraina e l'impiego dei beni russi congelati. Divergenze sulla sovracapacità cinese e stallo sulla tassa globale, ma segnali positivi sul fronte economico e dell'inflazione.

Progressi al G7 delle Finanze: Sostegno all’Ucraina e Utilizzo degli Extraprofitti Russi

Il recente G7 delle Finanze a Stresa ha focalizzato l’attenzione sul sostegno economico all’Ucraina e sull’impiego degli extraprofitti ottenuti dai beni russi congelati. L’obiettivo principale è garantire assistenza finanziaria a Kiev, rispettando sia il diritto internazionale che i sistemi giuridici dei vari paesi. Il comunicato finale ha messo in luce i progressi nelle discussioni, con l’intento di presentare proposte concrete ai leader durante il vertice di Puglia previsto per giugno.

Difficoltà Tecniche e Legali

L’accordo sull’utilizzo dei beni russi congelati non è ancora definitivo. Giancarlo Giorgetti, ministro dell’Economia, ha sottolineato la presenza di complessità tecniche e legali. Per la gestione del fondo di prestito destinato all’Ucraina, potrebbe essere istituito un veicolo specifico, con la Banca Mondiale tra le opzioni considerate. L’obiettivo resta quello di garantire fondi continuativi all’Ucraina nei prossimi anni.

Divergenze sulla Sovracapacità Cinese

Sul fronte della sovracapacità cinese, i paesi del G7 hanno mostrato divergenze significative. Nonostante gli appelli all’unità da parte di alcuni membri, come il commissario UE Paolo Gentiloni e il ministro francese Bruno Le Maire, le opinioni su come affrontare la questione variano. Giorgetti ha osservato che le posizioni degli Stati Uniti hanno ripercussioni sui mercati globali. È stato concordato che una cooperazione e un dialogo continuo sono essenziali per affrontare questa situazione e le possibili ritorsioni da parte della Cina.

Stallo sulla Tassa Globale

La questione della tassa globale, che coinvolge più il G20 che il G7, è attualmente in una fase di stallo. La scadenza di giugno potrebbe non essere rispettata a causa delle riserve espresse da India e Cina. Nonostante ciò, si mantiene la speranza di raggiungere un accordo globale in futuro.

Prospettive Economiche Globali Positive

Sul fronte economico, ci sono segnali positivi. Fabio Panetta, governatore della Banca d’Italia, ha evidenziato prospettive di ripresa economica a livello mondiale. L’economia globale ha dimostrato resistenza alle restrizioni monetarie, con gli Stati Uniti che registrano una crescita particolarmente robusta grazie alla produttività.

Inflazione e Politica Monetaria

Panetta ha confermato che l’inflazione sta diminuendo, riportando una stabilità dei prezzi. In Europa, i rincari energetici sono stati assorbiti, portando a un’inflazione più contenuta. Questo scenario positivo ha creato le condizioni per un possibile adeguamento della politica monetaria, con un consenso crescente sulla necessità di ridurre i tassi. La decisione verrà presa riunione per riunione, con un accordo sempre più ampio anche tra i membri più scettici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: