95 Visualizzazioni

Preoccupazioni per il Futuro del Superbonus 110%: Rischio di Esclusione per Migliaia di Condomini e Imprese Edili

12 Set 2023 - Italia

Preoccupazioni per il Futuro del Superbonus 110%: Rischio di Esclusione per Migliaia di Condomini e Imprese Edili

Anche se la legge di Bilancio potrebbe prorogare il Superbonus al 110% fino al 2024 per i condomini che hanno raggiunto almeno il 60% di avanzamento dei lavori, c’è ancora una situazione preoccupante. La Cna, in particolare, ha lanciato un segnale d’allarme per oltre 10.000 edifici.

Secondo le informazioni fornite dall’Enea, i condomini stanno notevolmente indietro rispetto ad altre tipologie di edifici, con un avanzamento dei lavori fermo al 73,9%, in contrasto con il 91% delle villette e il 93% delle unità indipendenti. Anche se la proroga potrebbe essere legata a un certo grado di progresso dei lavori, potenzialmente intorno al 60-70%, la Cna denuncia che questa decisione escluderebbe comunque la metà dei condomini e dei loro proprietari.

Questo improvviso cambiamento metterebbe coloro che si trovano in questa situazione in una condizione difficile, passando dalla garanzia di un rimborso totale maggiorato all’obbligo di coprire il 30% dei costi dei lavori (tenendo presente che la legge prevede che nel 2024 la detrazione per il superbonus al 70%).

Questa situazione è motivo di grande preoccupazione, non solo per i condomini e i proprietari coinvolti, ma anche per le imprese del settore. La Cna sottolinea l’urgente necessità di affrontare il serio problema dei crediti in sospeso che sta mettendo a rischio migliaia di aziende, esponendole al rischio di fallimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: