132 Visualizzazioni

Marion Maréchal su Lampedusa: un monito per l’Europa e la crisi migratoria

15 Set 2023 - Europa

Marion Maréchal su Lampedusa: un monito per l’Europa e la crisi migratoria

Marion Maréchal, figura emblematica della politica francese e moglie dell’eurodeputato di Fratelli d’Italia Vincenzo Sofo, discute in un’intervista esclusiva con il Corriere della crescente crisi migratoria e del ruolo cruciale dell’Italia nell’attuale scenario europeo.

Lampedusa: Specchio dell’Emergenza Migratoria

Attesa a Lampedusa, Maréchal non ha esitato a sottolineare l’urgente necessità di affrontare la crescente crisi migratoria che sta investendo l’Europa. Ha avvertito che, se oggi l’Italia è il primo punto di contatto per molti migranti, domani sarà la Francia. La crescita demografica africana è un dato preoccupante, e come Maréchal ha sottolineato, nel 2025 la Nigeria potrebbe avere una popolazione superiore all’intera Unione Europea. Questa proiezione indica che il fenomeno migratorio potrebbe solo intensificarsi.

Le Accuse all’Unione Europea

Maréchal ha espresso una profonda insoddisfazione per l’approccio dell’UE alla gestione delle frontiere. L’UE è stata accusata di aver mutato il ruolo dell’agenzia Frontex da strumento di protezione delle frontiere a entità umanitaria, preoccupata soprattutto del salvataggio dei migranti in mare.

La Questionedella Francia e della Germania

La politica migratoria di questi due giganti europei è stata al centro delle critiche di Maréchal. Mentre la Francia ha inviato segnali contrastanti con gesti come l’accoglienza della Ocean Viking, la Germania è stata accusata di aver spinto una politica migratoria unilaterale, con l’ingresso di milioni di immigrati nel 2015 senza adeguata consultazione con gli altri paesi europei.

Una via d’uscita?

Per Maréchal, l’Italia non può e non deve essere lasciata sola a fronteggiare l’onere dell’immigrazione proveniente dall’Africa. L’idea è che ogni paese europeo dovrebbe svolgere un ruolo attivo, sia esso attraverso il sostegno finanziario, sia attraverso azioni concrete. Ha elogiato l’approccio di Viktor Orban, suggerendo che l’Europa dovrebbe unirsi in un’operazione militare congiunta per affrontare il problema dei trafficanti di migranti.

Relazioni politiche e prospettive future

Maréchal, pur essendo strettamente legata per legami di sangue a Marine Le Pen, ha sottolineato la distinzione tra le loro visioni politiche. La sua decisione di supportare Giorgia Meloni riflette una volontà di collaborare con altre forze conservatrici in Europa. Maréchal si è anche espressa sulla necessità di una nuova direzione per l’Europa, evidenziando l’importanza di formare una maggioranza conservatrice.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: