437 Visualizzazioni

Macron contestato durante la parata del 14 luglio in una Francia blindata

14 Lug 2023 - Europa

Macron contestato durante la parata del 14 luglio in una Francia blindata

Le autorità francesi hanno attuato misure di sicurezza senza precedenti nelle principali città del Paese per il 14 luglio, la festa nazionale francese, temendo il riaccendersi di violenze dopo l’uccisione del giovane Nahel due settimane fa. Nonostante i timori, la prima notte di celebrazioni è trascorsa senza incidenti, secondo quanto riportato da BfmTv, citando fonti del ministero dell’Interno.

Per prevenire un’eventuale ripresa degli scontri e delle violenze, il ministro dell’Interno Gerald Darmanin ha schierato “130.000 poliziotti e gendarmi, di cui 45.000 ogni sera appositamente equipaggiati per affrontare la violenza urbana”, con 10.000 agenti dislocati soltanto nella regione della capitale. Questa mossa rappresenta un incremento significativo delle forze dell’ordine rispetto ai livelli normali.

A causa di preoccupazioni per la sicurezza, le autorità hanno anche imposto severe restrizioni al traffico dei mezzi pubblici in diverse regioni. Alcuni comuni, in particolare nella regione dell’Ile de France, hanno annunciato la cancellazione degli spettacoli pirotecnici o addirittura di tutti i festeggiamenti. Inoltre, la vendita di fuochi d’artificio ai privati è stata proibita su tutto il territorio nazionale, come parte del piano di risposta al rischio di incidenti e violenze durante le celebrazioni.

Tuttavia, nonostante queste preoccupazioni, la parata militare tradizionale sulla famosa avenue des Champs Elysées a Parigi è andata avanti, con il presidente Emmanuel Macron e il primo ministro indiano Narendra Modi, ospite d’onore quest’anno, che hanno assistito alla sfilata.

Tuttavia, non tutti hanno accolto con favore il presidente francese durante la parata. Durante il passaggio del presidente, insieme agli applausi, sono stati uditi cori di “Macron demission” (Macron dimettiti).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , ,
Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *