74 Visualizzazioni

Leonardo La Russa accusato di stupro

9 Lug 2023 - Italia

Leonardo La Russa accusato di stupro

Leonardo Apache La Russa, figlio 19enne del presidente del Senato Ignazio La Russa, è indagato per violenza sessuale dalla procura di Milano. A denunciarlo è stata una ragazza di 22 anni, ex compagna di scuola del giovane, che ha raccontato di essere stata drogata e violentata nella notte tra il 18 e il 19 maggio scorso.

La versione della presunta vittima

Secondo la versione della presunta vittima, quella sera si era recata in discoteca all’Apophis Club di via Merlo, dove aveva incontrato per caso Leonardo La Russa e un suo amico, un Dj che aveva suonato nel locale. Dopo aver consumato due drink offerti dal figlio del presidente del Senato, la ragazza avrebbe perso i sensi e non avrebbe più ricordato nulla fino al risveglio nella casa di La Russa, dove si sarebbe trovata nuda e confusa.

La mattina seguente, la 22enne avrebbe scoperto dallo stesso Leonardo La Russa che lui e il suo amico avevano avuto rapporti sessuali con lei a sua insaputa e che il Dj si era fermato a dormire in un’altra stanza dell’appartamento. La ragazza avrebbe poi contattato un’amica con cui era andata in discoteca e le avrebbe confidato quanto accaduto, manifestando il sospetto di essere stata drogata.

La visita al Mangiagalli

La ragazza si è poi recata alla clinica Mangiagalli di Milano, dove è stata visitata e sottoposta a esami tossicologici. Dai risultati è emersa la presenza nel suo sangue di cocaina (che lei stessa aveva ammesso di aver assunto prima della serata), cannabinoidi e benzodiazepine. Quest’ultima sostanza potrebbe essere legata a un ansiolitico che la 22enne ha dichiarato di assumere regolarmente.

L’inchiesta della Procura

La procura di Milano ha aperto un’inchiesta e ha acquisito le chat tra la ragazza e l’amica, i referti medici, le telecamere di sorveglianza del locale e i cellulari dei protagonisti della vicenda. Il pm ha anche sentito alcuni testimoni che hanno incontrato i due quella notte e ha identificato, ma non indagato, l’amico di Leonardo La Russa che avrebbe partecipato alla violenza. Se venisse confermata la sua presenza, il reato si aggraverebbe in violenza sessuale di gruppo.

Leonardo La Russa non ha ancora parlato con gli inquirenti e si è limitato a dire ai suoi familiari di essere innocente. Il padre Ignazio La Russa ha difeso il figlio dalle accuse, definendole “assurde” e “incredibili”, e ha espresso la sua fiducia nella magistratura.

L’inchiesta è ancora in corso e potrebbe riservare ulteriori sviluppi. Al momento non ci sono prove certe né a carico né a discarico del figlio del presidente del Senato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: