334 Visualizzazioni

Le Mosse di Elly Schlein Verso le Europee: Strategie e Candidature

13 Feb 2024 - Italia

Le Mosse di Elly Schlein Verso le Europee: Strategie e Candidature

La convocazione della direzione del Partito Democratico (PD) per il 19 febbraio potrebbe rivelare molto sui piani futuri della segretaria Elly Schlein, non solo in termini di liste per le imminenti elezioni europee di giugno, ma anche per quanto riguarda la sua stessa candidatura. L’ordine del giorno parla chiaro: valutare la situazione politica e prepararsi per il congresso PSE del 1 e 2 marzo a Roma, un evento chiave per le ambizioni europee del partito.

Un Passo Indietro Non È un’Opzione

All’interno del PD, la convinzione è che Schlein non possa più permettersi di fare marcia indietro sulla sua candidatura, specialmente alla luce del confronto diretto con Giorgia Meloni. Un incontro tra gli staff delle rispettive leader è previsto a breve, con l’obiettivo di definire le regole del dibattito televisivo, sottolineando l’importanza di una competizione basata sui numeri e sulla visibilità diretta delle candidate.

La Strategia delle Candidature

La questione principale per Schlein non è tanto chi includere nelle liste, quanto piuttosto chi escludere, data la crescente lista di aspiranti e i limitati posti disponibili in posizioni elettorali vantaggiose. Tra i nomi confermati o in lizza per una ricandidatura ci sono figure chiave come Brando Benifei, Elisabetta Gualmini, e Camilla Laureti, quest’ultima ricordata per il suo voto isolato sul piano Asap.

Le Sfide delle Circoscrizioni

Diverse circoscrizioni presentano le loro dinamiche e sfide specifiche. Al Centro, nomi come quello del medico di Lampedusa Pietro Bartolo e dei sindaci di Pesaro e Firenze, Matteo Ricci e Dario Nardella, emergono come candidati potenziali. Nel Nord Ovest, figure come Cecilia Strada e Stefano Bonaccini si fanno spazio, con quest’ultimo che potrebbe innescare una serie di cambiamenti significativi all’interno del partito e nelle amministrazioni locali.

La Visione di Schlein per il PD

Schlein ha trascorso la mattinata in una serie di incontri riservati focalizzati sulle elezioni europee, segno che la composizione delle liste è un processo già ben avviato. La sua visione include la creazione di “liste aperte” che riflettano la società attuale, evitando che diventino un semplice strumento di compensazione o di lotta interna al partito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: