108 Visualizzazioni

L’ascesa di Vannacci: sussurri di divisioni nella destra italiana

23 Ago 2023 - Italia

L’ascesa di Vannacci: sussurri di divisioni nella destra italiana

In un panorama politico in cui Fratelli d’Italia domina e Giorgia Meloni porta avanti il suo ruolo non solo come leader di un partito, ma come rappresentante nazionale sia in Italia che all’estero, emergono sussurri di dissenso. La domanda si insinua: esiste ancora un’area di destra più radicale, l’antico feudo di Meloni e di una versione meno “istituzionale” della Lega di Salvini?

Il libro provocatorio di Vannacci, ex capo della Folgore, sembra suggerire una risposta affermativa, considerando l’accoglienza entusiastica che riceve sui social. In questo contesto, Forza Nuova ha cercato di attrarre Vannacci proponendogli una candidatura alle elezioni di Monza, una proposta che Vannacci ha declinato.

Contemporaneamente, Gianni Alemanno, l’ex sindaco di Roma e ministro con il Pdl, sembra avere in mente una direzione differente. Dopo essere entrato in disaccordo con FdI, Alemanno ha iniziato a lavorare a un’idea alternativa, basata su questioni sociali. L’obiettivo? Creare qualcosa che assomigli a un “Movimento 5 stelle di destra”, puntando su temi come sovranismo, salario minimo, e opponendosi all’obbligo vaccinale.

Tuttavia, Alemanno si trova di fronte a un dilemma. Nonostante alcune previsioni gli attribuiscano un potenziale sostegno fino al 10%, lui stesso ammette che “fare un partito non è uno scherzo”. Mentre alcuni osservatori dalla FdI guardano con scetticismo questi movimenti, affermando che sono solo tentativi di guadagnarsi un posto al sole, altri, come Francesco Storace, ritengono che l’idea di un nuovo partito di destra radicale sia irrealistica.

Con FdI e Lega che dominano il panorama, la strada per una nuova fazione di destra radicale sembra essere piena di sfide. Ma, come si sa, la politica è imprevedibile e solo il tempo dirà quale direzione prenderà questa narrazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: