135 Visualizzazioni

La Tunisia respinge aiuti UE

3 Ott 2023 - Europa

La Tunisia respinge aiuti UE

La Tunisia, che è aperta alla cooperazione, respinge l’assistenza caritatevole e la beneficenza. Il nostro paese e il nostro popolo non cercano compassione, ma richiedono rispetto. Questo è quanto affermato in un comunicato ufficiale dalla presidenza tunisina.

Il presidente Saied ha dichiarato, discutendo delle relazioni tra la Tunisia e l’Unione Europea, che il paese respinge quanto è stato recentemente proposto dall’UE. Questa decisione non è basata sull’importo in questione, poiché la nostra sovranità non può essere misurata in termini di ricchezza. Piuttosto, la proposta va contro il memorandum d’intesa precedentemente firmato a Tunisi, contravvenendo allo spirito che aveva prevalso durante la conferenza di Roma tenutasi lo scorso luglio.

Il 22 settembre, la Commissione europea ha annunciato l’intenzione di distribuire rapidamente i fondi concordati con la Tunisia al fine di ridurre il flusso di migranti provenienti da questo paese. Della somma totale di 105 milioni di euro destinati all’assistenza nell’ambito della lotta all’immigrazione clandestina, circa 42 milioni di euro saranno assegnati in tempi brevi, mentre altri 24,7 milioni di euro sono già stati destinati a programmi in corso.

Il presidente Saied ha enfatizzato che la Tunisia sta facendo ogni sforzo possibile per smantellare le reti criminali coinvolte nel traffico di esseri umani. Questi non criminali sono mai stati la causa principale delle difficoltà che affliggono la maggior parte dei paesi africani. La Tunisia, come molti altri paesi, ha subito le conseguenze negative del sistema globale attuale, che manca di giustizia e rispetto per la dignità umana. Questa situazione non deve ripetersi, né per la Tunisia né per i paesi da cui provengono i flussi migratori. Tutti sono vittime di un sistema globale che manca di equità e non rispetta la dignità umana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: