131 Visualizzazioni

La Tattica Ucraina: Attacchi Strategici e Difese Russe nell’Attuale Scenario di Guerra

7 Ago 2023 - Mondo

La Tattica Ucraina: Attacchi Strategici e Difese Russe nell’Attuale Scenario di Guerra

L’Ucraina sta sostenendo le operazioni nemiche per indebolire la logistica nella Crimea occupata, mentre la Russia risponde con bombardamenti e nuove difese. Le notizie attuali sulla guerra in Ucraina illustrano una serie di attacchi da parte di Kiev contro i ponti e le strade, mirando a ritardare i convogli di rifornimenti e complicare le operazioni nemiche.

I lanci di missili hanno già avuto successo nel modificare i percorsi delle autorità russe e nel limitare il traffico. Le misure di sicurezza sono state rafforzate anche in mare a seguito di attacchi con droni kamikaze, dimostrando un aumento dell’allarme dopo il danneggiamento di alcune navi.

Questa tattica di attaccare obiettivi “fissi” non è nuova, ma ora è resa possibile anche grazie ai missili cruise Storm Shadow, che hanno un raggio d’azione maggiore. Nel prossimo futuro, potrebbero essere utilizzati anche i missili tedeschi Taurus (con un raggio di 500 chilometri), se autorizzati da Berlino.

L’impatto di questi attacchi dipenderà dalla prontezza con cui le forze nemiche reagiranno e si adatteranno alle nuove sfide. La tattica di resistenza dell’Ucraina ha avuto successo in vari settori grazie all’impiego di sistemi come gli Himars e alla collaborazione dell’intelligence, ma i russi hanno poi sviluppato strategie per mitigare gli effetti di tali attacchi.

Mosca reagisce

Anche Mosca ha adottato un approccio aggressivo, bombardando aree civili e colpendo la rete elettrica durante l’inverno. Tuttavia, gli ucraini sono riusciti a superare questa difficile situazione.

Le forze armate russe, compreso lo Stato Maggiore di Putin, hanno reagito rapidamente. Nonostante le settimane di instabilità causate dalla rivolta della Wagner, sono state costruite nuove difese lungo l’intero fronte, da est a ovest.

I russi hanno rinforzato costantemente la cosiddetta linea Surovikin nella parte meridionale, con trincee, bunker e ostacoli lungo le possibili vie d’attacco.

Queste difese sono spesso costituite da “bastioni” costruiti tra le file di alberi, che erano una volta coltivati ​​dagli agricoltori ma ora sono diventati pericolosi a causa di ordigni inesplosi e mine piazzate dagli occupanti. Sono state aggiunte anche protezioni alla base aerea di Berdyansk per proteggere gli elicotteri d’attacco.

Parallelamente alla resistenza sulle linee difensive, le forze russe hanno intensificato l’offensiva nella regione di Kupiansk nel settore settentrionale del Donbass. Si riporta che potrebbero aver avanzato di tre chilometri.

Fonti ucraine confermano scontri intensi, mentre le truppe di Kiev stanno consolidando i progressi a Robotyne sul fronte meridionale, dove sono riuscite a sfondare una delle linee nemiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: