152 Visualizzazioni

Kherson sotto il fuoco russo, una vittima civile

7 Ago 2023 - Russia

Kherson sotto il fuoco russo, una vittima civile

l’attacco russo

La città di Kherson, nell’Ucraina meridionale, è stata sottoposta a un intenso bombardamento da parte delle forze russe nella notte tra sabato e domenica, causando la morte di un civile e il ferimento di altri cinque.

Si tratta dell’ultimo episodio di una guerra che dura da mesi e che ha visto la Russia invadere e occupare parte del territorio ucraino, tra cui la Crimea e le regioni orientali del Donbass.

Secondo il capo dell’amministrazione militare regionale, Oleksandr Prokudin, gli occupanti hanno usato il sistema missilistico antiaereo Grad per colpire il centro di Kherson, dove si trovano diverse infrastrutture civili e industriali.

Un dipendente della società di servizi pubblici della città è morto sul colpo per le ferite riportate, mentre altri abitanti sono rimasti feriti dalle schegge e dalle macerie.

Kherson ha un’importanza strategica e simbolica per entrambi gli schieramenti. La regione si trova sopra la penisola di Crimea, annessa dalla Russia nel 2014 e rifornita d’acqua attraverso un canale che passa per Kherson.

Inoltre, la città è vicina al corridoio che permetterebbe alla Russia di collegare via terra la Crimea al resto del suo territorio, attualmente raggiungibile solo attraverso il ponte di Kerch, che è stato danneggiato da un attacco ucraino il mese scorso.

La reazione dell’esercito ucraino

L’esercito ucraino ha reagito al bombardamento russo con un’operazione mirata a distruggere il posto di comando delle forze russe nella zona. Secondo fonti militari, l’attacco è stato condotto con l’ausilio di droni e ha provocato gravi danni alla struttura nemica.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha espresso il suo cordoglio per la vittima civile e ha promesso di difendere la sovranità e l’integrità territoriale del suo paese.

La guerra in Ucraina è iniziata a marzo, quando la Russia ha lanciato un’offensiva militare contro il suo vicino, accusandolo di violare i diritti delle minoranze russe e di minacciare la sicurezza della Crimea.

Da allora, il conflitto ha causato migliaia di morti e sfollati, oltre a una grave crisi umanitaria ed economica.

La comunità internazionale ha condannato l’aggressione russa e ha imposto sanzioni al regime di Vladimir Putin, ma finora non è riuscita a trovare una soluzione diplomatica alla situazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: