79 Visualizzazioni

Jacob Zuma Escluso dalle Elezioni Parlamentari dal Tribunale Costituzionale del Sudafrica

20 Mag 2024 - Africa

L'ex presidente Jacob Zuma non potrà candidarsi alle elezioni parlamentari della prossima settimana. La Corte Costituzionale ha confermato che la sua condanna per oltraggio alla corte lo squalifica. Il partito uMkhonto weSizwe continuerà comunque la sua campagna elettorale.

Jacob Zuma Escluso dalle Elezioni Parlamentari dal Tribunale Costituzionale del Sudafrica

La Corte Costituzionale del Sudafrica ha stabilito che l’ex presidente Jacob Zuma non potrà candidarsi alle elezioni parlamentari della prossima settimana. La sentenza di 15 mesi per oltraggio alla corte, inflitta a Zuma nel 2021 per il suo rifiuto di testimoniare in un’inchiesta sulla corruzione durante il suo mandato, lo ha squalificato dalla competizione elettorale.

Il Caso e la Reazione del Partito MK

Zuma, che aveva iniziato a fare campagna elettorale sotto la bandiera del nuovo partito uMkhonto weSizwe (MK) dopo aver lasciato l’African National Congress (ANC), ha visto il suo nome rimosso dalla lista dei candidati parlamentari di MK dalla commissione elettorale. Tuttavia, la sua immagine rimarrà sulle schede elettorali accanto al logo del partito. Sihle Ngubane, segretario generale di MK, ha espresso delusione per la decisione della corte, ma ha affermato che la campagna elettorale del partito non ne sarà compromessa. “Zuma rimane il nostro leader,” ha dichiarato Ngubane, sottolineando che la sentenza non influirà sulla loro campagna.

Manifestazioni e Conseguenze Politiche

All’esterno della corte, i membri di MK hanno manifestato cantando e ballando, raffigurando Zuma come una vittima. All’interno, alcuni sostenitori, vestiti in abiti tradizionali Zulu, sono rimasti in silenzio mentre il giudice Leona Theron leggeva la sentenza unanime. Zuma non ha ancora rilasciato commenti sulla decisione. La reazione dei suoi sostenitori è stata forte anche in passato, con disordini scoppiati nel 2021 quando Zuma è stato incarcerato. Tuttavia, i dirigenti di MK hanno recentemente cambiato tono, concentrandosi sull’obiettivo di ottenere una maggioranza di due terzi per poter modificare la costituzione e permettere a Zuma di tornare al potere.

Implicazioni della Sentenza

Gli avvocati di Zuma avevano sostenuto che la sua liberazione anticipata da parte del presidente Cyril Ramaphosa avesse annullato il resto della pena, ma la corte ha respinto questa argomentazione, affermando che la durata effettiva della detenzione non era rilevante. La costituzione sudafricana prevede che chiunque sia stato condannato a più di 12 mesi di carcere senza l’opzione di una multa non possa servire in parlamento, per preservare l’integrità del regime democratico post-apartheid. Secondo l’analista politico Levy Ndou, la sentenza potrebbe mettere alla prova il carattere di Zuma, rivelando se il suo impegno nel partito sia motivato da interessi personali o dal desiderio di progresso per il Sudafrica.

Prospettive Elettorali e Futuro dell’ANC

La decisione della corte potrebbe indebolire le possibilità di MK nelle elezioni, soprattutto se il sostegno al partito fosse legato principalmente alla figura di Zuma. MK ha affrontato conflitti interni da quando Zuma ha preso il controllo del partito, sostituendo il leader fondatore Jabulani Khumalo. Tuttavia, Zuma insiste di essere ancora il leader del partito, nonostante la sua squalifica.

Nel frattempo, il presidente Ramaphosa, che ha sostituito Zuma alla guida del paese nel 2018, sta conducendo la campagna dell’ANC per estendere il suo dominio trentennale. L’uscita di scena di Zuma è stata accolta positivamente da molti sudafricani a causa delle numerose accuse di corruzione durante il suo mandato, che lui ha sempre negato. Le elezioni vedranno l’ANC affrontare una sfida significativa, con MK e altri partiti di opposizione che guadagnano terreno. Un recente sondaggio Ipsos ha previsto l’8% dei voti per MK e il 40% per l’ANC, ma gli analisti suggeriscono che l’ANC potrebbe ancora superare la soglia del 50% grazie a una campagna intensificata. L’ex presidente Thabo Mbeki, ancora popolare, ha recentemente partecipato alla campagna dell’ANC, criticando duramente Zuma.

La situazione politica in Sudafrica è in fermento, con le prossime elezioni che potrebbero segnare un cambiamento significativo nell’equilibrio del potere parlamentare. L’emergere di MK rappresenta una nuova sfida per l’ANC, mentre il futuro politico di Jacob Zuma rimane incerto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: