157 Visualizzazioni

Il Presidente Ucraino Zelensky: “La Russia sta commettendo un genocidio”

19 Set 2023 - Europa

Il Presidente Ucraino Zelensky: “La Russia sta commettendo un genocidio”

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite del 19 settembre 2023 ha visto un intervento poderoso e incisivo del presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Mentre il mondo si sta ancora riprendendo dalla continua ascesa di tensioni globali, Zelensky ha denunciato fermamente le azioni della Russia, definendole “un genocidio” e sostenendo che il Paese “sta spingendo il mondo verso la guerra finale”.

La gravità delle accuse del presidente Zelensky si basa su prove tangibili. Ha denunciato la presunta pratica della Russia di rapire bambini ucraini, affermando: “Noi conosciamo i nomi di decine di migliaia di bambini… e abbiamo prove di centinaia di altri rapiti dalla Russia”. Per Zelensky, questo rappresenta “chiaramente un genocidio”, con i bambini che vengono allontanati dalle loro famiglie e indottrinati a odiare l’Ucraina.

Ma le accuse non si sono fermate qui. Zelensky ha sollevato la questione del cibo e dell’energia come potenziali “armi” usate dalla Russia. L’accusa che la Russia stia utilizzando la mancanza di cibo sul mercato globale come leva geopolitica è gravemente preoccupante in un mondo sempre più interconnesso e dipendente. Parallelamente, la questione nucleare ha assunto un tono ancor più allarmante, con l’occupazione da parte russa della centrale nucleare di Zaporizhzhia.

Zelensky ha anche sottolineato l’attività aggressiva della Russia in diverse parti del mondo, citando i conflitti in Moldova, Georgia, Siria e l’interferenza in Bielorussia. L’obiettivo, secondo lui, è quello di utilizzare queste nazioni e le loro risorse come “armi” contro l’ordine mondiale basato sul diritto internazionale.

Tuttavia, nonostante queste gravi accuse, c’è stata anche una nota di speranza. Zelensky ha annunciato l’obiettivo dell’Ucraina di organizzare un “vertice di pace globale”, una piattaforma per affrontare e risolvere questi problemi attraverso la diplomazia. La “formula di pace” dell’Ucraina, che ha ricevuto il sostegno di oltre 140 stati, potrebbe rappresentare un passo avanti nella risoluzione di queste tensioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: