708 Visualizzazioni

Il Guardasigilli Carlo Nordio: la politica deve essere autonoma dalla magistratura

11 Lug 2023 - Italia

Il Guardasigilli Carlo Nordio: la politica deve essere autonoma dalla magistratura

Il Guardasigilli Carlo Nordio ha espresso la sua opinione sulla relazione tra la politica e la magistratura, sottolineando che la politica deve prendere decisioni autonome senza subire l’influenza e l’interferenza dei magistrati. Nordio ha anche commentato sul caso La Russa e sulle riforme della giustizia in corso.

La necessità di autonomia politica

Secondo Nordio, la politica è stata colpevole di aderire alla magistratura senza affermare la propria indipendenza e il proprio mandato derivante dal popolo. Pur riconoscendo la legittimità dei commenti tecnici della magistratura sulle leggi, Nordio sostiene che la politica deve prendere decisioni finali senza interferenze giudiziarie. Il Guardasigilli respinge l’idea di magistrati che cercano di influenzare l’azione governativa attraverso azioni giudiziarie.

Il caso La Russa e la stabilità della maggioranza

Riguardo al caso La Russa, Nordio afferma che non indebolirà la maggioranza poiché questa si basa sui contenuti del programma di governo condivisi da tutti. Le questioni personali delle singole persone, secondo Nordio, non dovrebbero avere conseguenze politiche e devono essere discusse nei contesti appropriati.

Riforme della giustizia e avvisi di garanzia

Nordio sottolinea che sono state avviate riforme significative nel sistema giudiziario, compresi gli avvisi di garanzia. Il Guardasigilli afferma che si sta lavorando per una riforma del codice di procedura penale, con l’obiettivo di adottare un sistema accusatorio di stampo anglosassone. Ciò comporterà anche cambiamenti nella struttura del registro degli indagati e degli avvisi di garanzia, compresa l’informazione di garanzia.

Separazione delle carriere e reato di abuso d’ufficio

Sulla separazione delle carriere, Nordio afferma che non è stata ancora proposta dalla sua parte, ma esistono proposte di altre forze politiche. Una separazione netta delle carriere richiederebbe una riforma costituzionale, così come una riforma netta del Consiglio Superiore della Magistratura (CSM), ma questi punti sono inclusi nel programma di governo. Nordio è fiducioso che il reato di abuso d’ufficio verrà cancellato e sottolinea che la maggior parte dei sindaci italiani, compresi quelli del Partito Democratico, è d’accordo su questa questione. l Guardasigilli Carlo Nordio ha espresso la sua opinione sulla relazione tra la politica e la magistratura, sottolineando che la politica deve prendere decisioni autonome senza subire l’influenza e l’interferenza dei magistrati. Nordio ha anche commentato sul caso La Russa e sulle riforme della giustizia in corso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: