518 Visualizzazioni

Europa al Bivio: Queste Elezioni Decideranno il Futuro dell’UE! Il Tuo Voto è Cruciale!

8 Giu 2024 - Approfondimenti Politici

Le elezioni europee di quest'anno offrono un'opportunità unica per trasformare l'Unione Europea. Non lamentarti della UE, cambia le cose con il tuo voto. È il momento di costruire un'Europa più vicina ai popoli e alla loro sovranità.

Europa al Bivio: Queste Elezioni Decideranno il Futuro dell’UE! Il Tuo Voto è Cruciale!

Un’Europa in Bilico: L’Importanza di Andare al Voto

La campagna elettorale per le europee si chiude con un grave episodio di violenza ai danni della premier danese Mette Frederiksen, presa a pugni questa sera per strada a Copenaghen. Questo attacco, insieme ad altri episodi di violenza politica, sottolinea la fragilità del nostro attuale sistema politico. Tuttavia, la speranza risiede nella volontà degli europei di andare al voto, in un momento in cui il voto potrebbe fare veramente la differenza nella costruzione di una vera Europa.

La Necessità di Partecipazione Elettorale

È inutile lamentarsi della UE e poi non fare nulla per cambiarla. Fino ad oggi ha governato una certa componente, ed è doveroso lasciare spazio ad un altro equilibrio per costruire una realtà molto più vicina ai popoli. L’Europa Nazione, già negli anni ’70, era vista come baluardo contro gli imperialismi stranieri. Per questo motivo è importante andare al voto in questa tornata elettorale, per dare il via ad un cambiamento necessario che tolga, una volta per tutte, i burocrati e i lacchè della finanza internazionale. Solo così potremo trasformare l’Europa da realtà nemica dei popoli e della loro sovranità, a realtà sovrana che tutela le identità nazionali e vicina ai popoli.

Una Svolta a Destra nel Parlamento di Strasburgo

Queste elezioni europee segneranno una svolta a destra nel parlamento di Strasburgo. Nonostante ciò, in diversi Stati dell’Unione reggono sia le coalizioni di governo legate al PPE (Partito Popolare Europeo), sia i socialdemocratici, mentre i grandi sconfitti, stando ai sondaggi, dovrebbero essere i verdi e i liberali.

Belgio: Faro sulla Destra

In Belgio, le consultazioni per l’europarlamento coincideranno con quelle per l’assemblea federale e quelle regionali. Secondo le previsioni, dovrebbero vincere i nazionalisti fiamminghi, mentre la Vallonia francese dovrebbe rimanere un bastione dei socialdemocratici e dell’estrema sinistra. Il partito di destra Vlaams Belang, che al momento detiene tre seggi a Strasburgo, dovrebbe riuscire a ottenerne un quarto.

Blocco Nordico: La Rocaforte dei Socialdemocratici

In un’Europa che svolta a destra, gli Stati scandinavi sembrano destinati a diventare la roccaforte dei socialdemocratici. Secondo le rilevazioni di Ipsos, gli sconfitti in Danimarca, Svezia e Finlandia saranno i verdi e i liberali filoeuropei, il cui numero complessivo di deputati dovrebbe scendere da 20 a 13. Il blocco nordico dovrebbe anche perdere il suo unico rappresentante allineato con il gruppo Identità e Democrazia, appartenente al Partito Nazionale Danese.

Stati Baltici: Il Crollo dei Partiti di Governo

Nei tre Paesi baltici, la tendenza dominante sarà il crollo dei partiti di governo. In Lettonia, la formazione di centrodestra Alleanza Nazionale dovrebbe ottenere la maggioranza delle preferenze (11%), seguita dallo schieramento della premier Evika Silina Nuova Unità (8,1%) e dai socialdemocratici di Armonia (7,1%). In Estonia, il partito di destra Isamaa è in testa nei sondaggi (22%), seguito dal Partito Riformista dell’attuale premier Kallas e dai socialdemocratici, entrambi dati al 18%. In lieve calo i populisti di estrema destra dell’Ekre (17%). In Lituania, l’Alleanza Patriottica-Cristiano Democratici è in caduta libera (8,4%), mentre i socialdemocratici sono in forte crescita (15,9%).

Grecia, Romania e Croazia: La Tenuta dei Governi

In Grecia, il governo di centrodestra del primo ministro Kiriakos Mitsotakis mantiene la sua popolarità, con il partito Nea Demokratia previsto al 32,9% dei consensi. In Romania, la coalizione dell’esecutivo formata da socialdemocratici e liberali di centrodestra dovrebbe ottenere il 43% dei voti. In Croazia, il partito favorito è l’Unione Democratica del premier Andrej Plenković, con il 28,5% delle preferenze.

Bulgaria: La Crisi Politica che Scalza le Europee

In Bulgaria, dopo le dimissioni del governo europeista di Nikolai Denkov, il paese è piombato in una crisi politica. Nonostante ciò, il partito Gerb dell’ex primo ministro Boyko Borissov è dato come vincitore con il 26-27% delle preferenze. Al secondo posto, i liberali della coalizione Pp-Db (16-17%).

La Speranza nel Voto

In questo contesto di crisi e cambiamenti, la vera speranza risiede nella volontà degli europei di partecipare attivamente alle elezioni. Solo votando, possiamo avviare un cambiamento necessario per un’Europa più vicina ai suoi cittadini, capace di proteggere le identità nazionali e di promuovere una sovranità che tuteli davvero i popoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: