142 Visualizzazioni

Crisi Migratoria: Tensione ai massimi tra Italia e Germania sul Ruolo delle Navi ONG nel Mediterraneo

28 Set 2023 - Europa

Crisi Migratoria: Tensione ai massimi tra Italia e Germania sul Ruolo delle Navi ONG nel Mediterraneo

La tensione tra Berlino e Roma non mostra segni di rilassamento. Il tema di discussione? Le navi delle Ong coinvolte nel salvataggio di migranti nel Mediterraneo centrale. Invece di portare a una soluzione costruttiva, queste differenze hanno rallentato i negoziati sulla gestione delle crisi migratorie in corso a Bruxelles.

Il regolamento in discussione rappresenta un passo in avanti nella riforma delle regole europee sulla migrazione e l’asilo. Questo atto legislativo sottolinea l’obbligo di solidarietà tra gli Stati membri, in particolare nei confronti dei paesi in cui i migranti arrivano per primi. Ma l’arrivo improvviso di sette navi Ong nel Mediterraneo centrale, di cui quattro con bandiera tedesca, ha portato a nuove tensioni.

L’Italia ha risposto proponendo che i migranti a bordo delle navi Ong dovrebbero essere accolti dal paese della bandiera della nave. Questo ha portato a una pausa nei negoziati e al rinvio di una riunione prevista.

Curiosamente, la Germania, che aveva precedentemente bloccato la discussione sul regolamento, sembrava improvvisamente disposta a trovare un compromesso. Tuttavia, gli emendamenti proposti dalla Germania, in particolare riguardo al riconoscimento dell’attività delle Ong senza stabilire regole chiare, hanno incontrato l’opposizione dell’Italia.

Secondo fonti, la Germania ha recentemente stanziato fondi per sostenere queste Ong. Tuttavia, la loro attività finisce per gravare sui paesi di primo approdo, come l’Italia. Questa percezione è ulteriormente aggravata dalla notizia dell’arrivo di quattro navi Ong tedesche in Italia.

Mentre l’Italia riconosce l’importanza del patto sulle migrazioni e l’asilo come un miglioramento della situazione attuale, la necessità di tempo per valutare i dettagli e trovare soluzioni pratiche è cruciale. L’annuncio delle navi Ong tedesche in arrivo ha solo complicato ulteriormente la situazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: