97 Visualizzazioni

Crisi al Vertice: Il Capo dell’Intelligence Militare Israeliana Si Dimette per i Fallimenti dell’Attacco di Hamas

22 Apr 2024 - Medio Oriente

Aharon Haliva, capo dell'intelligence militare israeliana, si è dimesso dopo aver ammesso gli errori nella gestione e nella prevenzione dell'attacco di Hamas del 7 ottobre, segnando la prima dimissione di un alto funzionario in relazione a tale evento.

Crisi al Vertice: Il Capo dell’Intelligence Militare Israeliana Si Dimette per i Fallimenti dell’Attacco di Hamas

Dimissioni di Alto Profilo in Israele: Il Capo dell’Intelligence Militare Si Dimette

Il capo dell’intelligence militare israeliana, Aharon Haliva, ha rassegnato le sue dimissioni in seguito agli errori fatti nella prevenzione dell’attacco di Hamas del 7 ottobre dell’anno scorso. La decisione è stata resa pubblica dal quotidiano Yedioth Ahronoth e rappresenta una svolta significativa per le Forze di Difesa Israeliane.

Un “Giorno Nero” nella Memoria di Haliva

In una commovente lettera di dimissioni indirizzata al capo di Stato maggiore, il tenente generale Herzi Halevi, Haliva ha espresso il suo profondo rimorso per non aver adempiuto al suo dovere. “Non abbiamo rispettato il nostro compito”, ha scritto, aggiungendo che il “terribile dolore della guerra” lo accompagnerà per sempre. Haliva ha anche chiesto l’istituzione di una commissione d’inchiesta per fare luce sugli errori commessi.

Una Carriera di Lungo Corso e una Resa dei Conti

Dopo 38 anni di servizio, Haliva si era già attribuito la responsabilità degli errori una settimana e mezza dopo l’inizio del conflitto. Oltre a non aver prevenuto l’attacco, si è criticato per la lenta reazione militare iniziale di fronte all’avanzata dei miliziani di Hamas, che riuscirono a prendere il controllo di diverse comunità israeliane e di una porzione significativa del territorio.

Risultati dell’Indagine Interna Attesi a Giugno

L’esercito israeliano ha condotto un’indagine interna sui fatti di ottobre, con risultati previsti per essere presentati all’inizio di giugno. L’indagine mira a esaminare la risposta delle truppe, il loro dispiegamento e le procedure operative adottate durante e dopo l’attacco.

Il Sentimento Pubblico e le Conseguenze Politiche

Un sondaggio recente dell’Israel Democracy Institute mostra che una larga maggioranza della popolazione israeliana, sia ebrei che arabi, pensa che sia giunto il momento per i responsabili dei fallimenti del 7 ottobre di dimettersi. Questo sentimento pubblico potrebbe aumentare la pressione su altri funzionari ad alto livello per assumersi le proprie responsabilità e potenzialmente lasciare il loro incarico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: