121 Visualizzazioni

Caivano, “stesa” nel Parco Verde: don Maurizio Patriciello chiede unità politica contro la criminalità

11 Set 2023 - Italia

Caivano, “stesa” nel Parco Verde: don Maurizio Patriciello chiede unità politica contro la criminalità

La notte del 10 settembre, il Parco Verde di Caivano, in provincia di Napoli, è stato teatro di una stesa, un raid con colpi di arma da fuoco sparati all’impazzata da alcuni individui in moto. A denunciare l’episodio su Facebook è stato don Maurizio Patriciello, il parroco che da anni si batte contro la criminalità e l’inquinamento nella zona.

Don Maurizio ha espresso il suo sdegno e la sua paura per quanto accaduto, rivolgendo un appello alle forze politiche affinché si uniscano per contrastare il fenomeno delle stese, che mettono a rischio la vita di chiunque. Ha anche criticato coloro che hanno messo in dubbio l’efficacia dell’intervento dello Stato a Caivano, avvenuto all’inizio del mese con un’operazione interforze e un decreto legge specifico.

“Signore, aiutaci. E voi tutti che avete criticato le forze dell’ordine e l’intervento del governo, vergognatevi. E, se avete il coraggio, venite voi ad abitare con i vostri figli al ‘Parco Verde’ in Caivano”, ha scritto don Maurizio, invitando i suoi parrocchiani onesti a non perdere la speranza e la fede.

Il problema delle stese è una piaga che affligge da tempo il territorio di Caivano e dintorni, dove le faide tra clan camorristici si manifestano con atti di violenza indiscriminata. Secondo i dati del Viminale, nel 2022 sono state registrate 113 stese in Campania, di cui 40 nella sola provincia di Napoli.

L’intervento dello Stato a Caivano aveva visto il dispiegamento di 400 uomini tra polizia, carabinieri, guardia di finanza e esercito, oltre alla nomina di un commissario straordinario per la gestione dei rifiuti e la bonifica ambientale. Il decreto legge Caivano, invece, ha introdotto misure per il contrasto alla criminalità organizzata e per il recupero sociale ed economico della zona.

Tuttavia, queste azioni non sembrano aver scoraggiato i responsabili delle stese, che continuano a seminare terrore tra la popolazione. Per questo motivo, è necessario che tutte le forze politiche si facciano carico della situazione e collaborino per trovare soluzioni efficaci e durature. Non c’è spazio per la speculazione politica davanti a una minaccia così grave per la sicurezza e la dignità dei cittadini. Solo con l’unità e la solidarietà si potrà sconfiggere la criminalità e restituire al Parco Verde di Caivano la pace e la legalità che merita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: