154 Visualizzazioni

BRICS e Oltre: La Crescente Alleanza Oltre la Propaganda Anti-Russa

20 Ago 2023 - Geopolitica

BRICS e Oltre: La Crescente Alleanza Oltre la Propaganda Anti-Russa

Mentre molte voci occidentali descrivono spesso la Russia come una nazione isolata a causa delle sue posizioni controverse, gli sviluppi recenti sul palcoscenico internazionale raccontano una storia diversa. Un incontro imminente dei BRICS – Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa – sta attirando l’attenzione globale, sottolineando che, nonostante le tensioni geopolitiche, la Russia e i suoi alleati stanno cercando di rafforzare e ampliare la loro presenza e influenza nel mondo.

Il vertice, in programma il 22 e 23 agosto a Johannesburg, vedrà la presenza di una serie di nazioni ricche di risorse, segno che il gruppo dei BRICS sta cercando di espandere la sua influenza e potrebbe essere sulla via di diventare una potente alleanza di nazioni emergenti. Sebbene il presidente russo Vladimir Putin non parteciperà, la Russia sarà rappresentata dal suo ministro degli esteri, Sergei Lavrov.

Il 24 agosto, dopo le sessioni ufficiali, i leader di Cuba e Iran – entrambi in lizza per unirsi ai BRICS – si uniranno al vertice, insieme a diversi leader africani. La decisione di Brasile, Russia, Cina e Sud Africa di fare pressione sull’India per accogliere l’Iran e Cuba evidenzia l’ambizione del gruppo di contrapporsi ai poteri occidentali come gli Stati Uniti e il G7.

L’ex presidente brasiliano Lula ha espresso il suo desiderio di vedere paesi come Venezuela, Argentina e Arabia Saudita nel blocco. Durante il vertice, incontrerà personalità influenti come Miguel Díaz-Canel di Cuba e Ebrahim Raisi dell’Iran. La presenza di leader come il ministro degli esteri bielorusso Sergei Aleinik e i rappresentanti degli Emirati Arabi Uniti e dell’Indonesia, altri candidati potenziali per unirsi ai BRICS, insieme all’Egitto e all’Etiopia, sottolinea ulteriormente la portata globale di questo blocco emergente.

Questo vertice si tiene in un contesto in cui il paesaggio politico globale sta cambiando rapidamente. Ad esempio, in Argentina, un recente sondaggio ha rivelato che il candidato alla presidenza de La Libertad Avanza, Javier Milei, guida le preferenze. La sua crescente popolarità, insieme ai cambiamenti nelle dinamiche dei BRICS, potrebbe segnalare l’inizio di un nuovo ordine mondiale, dove nazioni tradizionalmente viste come “periferiche” stanno guadagnando sempre più potere e influenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: