365 Visualizzazioni

Amato su Macron: chiarisca quello che è successo

5 Set 2023 - Italia

Amato su Macron: chiarisca quello che è successo

Amato risponde alla stampa

L’ex premier Giuliano Amato non si fa intimidire dalle polemiche e rilancia le sue tesi sulla strage di Ustica, che ha causato la morte di 81 persone nel 1980. In un incontro con i giornalisti nella sede della Stampa estera, Amato ha ribadito la sua convinzione che il Dc9 Itavia sia stato abbattuto da un missile francese, lanciato da un caccia che voleva eliminare il dittatore libico Gheddafi.

E ha sfidato il presidente francese Emmanuel Macron, che aveva solo due anni al momento dei fatti: se la Francia non è responsabile allora è tenuta a confutare questa tesi.

L’intervista a La Repubblica

Amato ha spiegato che le sue dichiarazioni, fatte in un’intervista a Repubblica qualche giorno fa, sono state motivate dal “bisogno di verità, che a una certa età diventa più urgente, con il tempo davanti che si accorcia ogni giorno”. Ha negato di avere ambizioni politiche o di voler guastare i rapporti con la Francia, sostenendo che le sue parole sono state sollecitate da una richiesta del giornale.

Ha detto di non avere la verità in tasca, ma di portare avanti l’ipotesi più credibile tra quelle formulate, basata su centinaia di pagine scritte dai giudici, sulle perizie e sulle inchieste di giornalisti come Andrea Purgatori.

Il ruolo della Nato e la richiesta a Macron

Amato ha poi evidenziato che la Nato ha collaborato solo in parte al chiarimento dei fatti, asserendo che quella sera non c’era nessuna esercitazione dell’Alleanza Atlantica, ma solo una serie di aerei americani, belgi, francesi e inglesi che volavano in quella zona per caso.

Ha chiesto a Macron di fare chiarezza sulla questione Solenzara, la base militare in Corsica da cui sarebbe partito il caccia francese. Amato sulla richiesta di chiarimenti al Presidente francese: “ Non ho detto a Macron di chiedere scusa, ma che sono scemo? Ho chiesto di occuparsi della cosa”  .

E conclude: “La politica può ancora fare molto per chiarire la vicenda di Ustica, se vuole. Chi ha guidato un aereo quella notte potrebbe dire ‘ero io alla cloche di un aereo che ronzava attorno al Dc9’”. I membri delle associazioni delle vittime hanno il diritto di conoscere la verità e, secondo Amato, più si va avanti e meno possibilità avranno i parenti di ottenere giustizia. Per Amato, Macron ha una “straordinaria opportunità per rinsaldare il rapporto tra i due Paesi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: