125 Visualizzazioni

Violenti scontri a Tripoli: due morti e tensioni crescenti tra Brigata 444 e Forza Al-Radaa

16 Ago 2023 - Geopolitica

Violenti scontri a Tripoli: due morti e tensioni crescenti tra Brigata 444 e Forza Al-Radaa

La notte scorsa ha registrato nuovi episodi di violenza in Libia, con due morti e oltre 30 feriti a seguito di scontri tra due potenti fazioni armate nei pressi della capitale, Tripoli. Questi combattimenti hanno portato alla sospensione dei voli e all’evacuazione dell’unico aeroporto civile di Tripoli.

I gruppi coinvolti sono la **Brigata 444** e la **Forza Al-Radaa**. Secondo un funzionario anonimo del ministero dell’Interno, queste milizie si sono scontrate in diverse zone della periferia orientale della città.

I due gruppi sono tra i più influenti nella capitale e riflettono le tensioni e le divisioni all’interno del paese dal 2011, anno in cui il regime di Muammar Gheddafi è stato rovesciato. Da allora, la Libia ha assistito a numerose lotte per il potere, sostenute da diverse fazioni armate e alleanze mutevoli.

La recente escalation è avvenuta in seguito all’arresto del leader della Brigata 444, Mahmoud Hamza, all’aeroporto di Mitiga, da parte della Forza Al-Radaa. In risposta, veicoli blindati e pick-up armati sono stati schierati in diverse zone di Tripoli. Colpi d’arma da fuoco sono stati riportati in varie aree, compresa quella vicino all’Università di Tripoli.

L’aeroporto di Mitiga, sotto il controllo di Al-Radaa, ha sospeso i voli, dirottando il traffico aereo verso Misurata e evacuando gli aerei sul piazzale.

È importante sottolineare il ruolo chiave che questi due gruppi hanno in Libia: la **Brigata 444** opera sotto l’egida del Ministero della Difesa, mentre la **Forza Al-Radaa** agisce come una specie di polizia, prendendo di mira sia i jihadisti che i criminali comuni, e controllando parti significative di Tripoli.

**La Missione delle Nazioni Unite in Libia (MANUL)** ha espresso preoccupazione riguardo agli scontri e ha chiesto una “de-escalation immediata” e dialogo tra le parti coinvolte.

Questi non sono i primi scontri tra queste fazioni. Gli scontri di maggio tra loro hanno causato lievi feriti nel centro di Tripoli. Ancor più preoccupanti sono stati gli scontri di luglio e agosto 2022, in cui la Forza Al-Radaa e altri gruppi armati hanno causato circa 50 morti a Tripoli.

Mentre la Libia cerca di navigare verso una soluzione politica stabile, queste continue lotte tra fazioni armate mettono ulteriormente in pericolo la stabilità e la sicurezza del paese. La comunità internazionale resta in allerta, sperando in una soluzione che possa portare pace e stabilità in questa nazione martoriata da anni di conflitti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: