120 Visualizzazioni

Vendite al Dettaglio in Crescita: Segnali di Ripresa nel Consumo Italiano

10 Apr 2024 - Finanza

Con un incremento del 2,4% su base annua e segnali positivi su tutti i fronti, il mese di febbraio segna un momento di svolta per le vendite al dettaglio in Italia, evidenziando una rinascita della fiducia dei consumatori e un progressivo ritorno alla normalità economica

Vendite al Dettaglio in Crescita: Segnali di Ripresa nel Consumo Italiano

Crescita Annuale delle Vendite al Dettaglio

A febbraio, le vendite al dettaglio hanno registrato un incremento su base annua del 2,4% in valore e dello 0,3% in volume. Questa crescita è stata guidata da un aumento significativo nelle vendite dei beni alimentari, che sono cresciuti del 3,9% in valore e dello 0,4% in volume. Anche il settore dei beni non alimentari ha mostrato segnali positivi, con un incremento dell’1,1% in valore e dello 0,5% in volume. Questi dati evidenziano una tendenza al rialzo nel consumo di beni sia essenziali che non essenziali, riflettendo una maggiore spesa discrezionale da parte dei consumatori.

Ripresa dei Consumi su Base Mensile

Oltre agli incrementi su base annua, febbraio ha visto una lieve crescita mensile dello 0,1%, sia in valore che in volume, nel settore delle vendite al dettaglio. Le vendite di beni alimentari e non alimentari hanno entrambi contribuito a questo aumento, con lievi rialzi che confermano una tendenza positiva anche nel breve termine. Questa ripresa, seppur modesta, è un segnale incoraggiante che indica una continuazione del recupero economico.

Il Contributo Delle Diverse Forme Distributive

Interessante notare come la crescita tendenziale in valore abbia interessato tutte le forme distributive, ad eccezione del commercio elettronico, che ha registrato una lieve flessione. Questo potrebbe indicare una ripresa della preferenza per l’acquisto in negozi fisici, dopo un periodo di predominanza dello shopping online dovuto alle restrizioni per la pandemia. Nel trimestre dicembre 2023 – febbraio 2024, le vendite al dettaglio hanno mostrato una leggera crescita in valore e una flessione in volume, con dinamiche diverse tra i beni alimentari e non alimentari.

Variazioni tra i Gruppi di Prodotti

Nel dettaglio dei beni non alimentari, si osservano variazioni eterogenee tra i diversi gruppi di prodotti. In particolare, i prodotti di profumeria e cura della persona hanno registrato l’aumento maggiore, mentre le dotazioni per informatica, telecomunicazioni e telefonia hanno visto il calo più consistente. Queste differenze evidenziano come i cambiamenti nelle abitudini di consumo influenzino settori specifici in modi diversi.

Performance Della Grande Distribuzione e Del Commercio Elettronico

Infine, è rilevante il contrasto tra la grande distribuzione, le imprese su piccole superfici e le vendite al di fuori dei negozi, tutte in crescita, rispetto al calo registrato nel commercio elettronico. Questo sottolinea una diversificazione nelle preferenze di acquisto e una possibile riconnessione con modalità di shopping più tradizionali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: