105 Visualizzazioni

Una Crescita Preoccupante: Domande di Asilo nell’UE Aumentano del 28%

5 Set 2023 - Europa

Una Crescita Preoccupante: Domande di Asilo nell’UE Aumentano del 28%

Il panorama migratorio in Europa sta subendo un cambiamento significativo. Secondo i dati rilasciati dall’Agenzia dell’Unione Europea per l’Asilo (EUAA), il numero di migranti che hanno presentato domanda di asilo nell’Unione Europea ha visto un aumento del 28% nella prima metà di quest’anno, in confronto allo stesso periodo del 2021.

Dal mese di gennaio fino alla fine di giugno, sono state contabilizzate circa 519.000 richieste di asilo nei 27 Paesi membri dell’UE, nonché nei Paesi associati, Svizzera e Norvegia. Questa tendenza indica che, se continuasse, l’UE potrebbe vedere un afflusso di oltre un milione di richiedenti asilo entro la fine dell’anno. Questo sarebbe il numero più alto registrato dal biennio 2015-2016, periodo durante il quale molti siriani cercavano rifugio in Europa a causa del conflitto devastante nel loro Paese d’origine.

Ricordiamo che nel 2015, l’Europa ha ricevuto ben 1,35 milioni di richieste di asilo, e ulteriori 1,25 milioni l’anno successivo. Questi numeri vertiginosi hanno iniziato a diminuire nel 2017, in seguito all’accordo tra l’UE e la Turchia, progettato per limitare gli attraversamenti di frontiera non regolamentati. La pandemia di Covid ha ulteriormente influenzato la situazione, riducendo i flussi migratori a causa delle severe restrizioni di viaggio in vigore nel 2020 e 2021.

Tuttavia, il 2022 ha visto un’impennata del 53% delle domande, mettendo molte nazioni europee “sotto pressione”, come evidenziato dall’EUAA. Con strutture di accoglienza e supporto già limitate in molti paesi, la situazione si complica ulteriormente dato che numerosi Stati membri dell’UE attualmente ospitano circa quattro milioni di rifugiati provenienti dall’Ucraina. Questi ultimi, fuggiti dalla guerra scatenata dall’invasione russa, beneficiano di uno status protettivo separato rispetto all’asilo tradizionale.

Un’analisi delle domande di asilo ricevute quest’anno mostra che siriani e afghani rappresentano quasi un quarto del totale. L’Unione Europea, ora più che mai, si trova di fronte a una sfida cruciale per gestire e integrare efficacemente queste popolazioni, garantendo al contempo sicurezza e benessere ai suoi cittadini. La questione richiede un’attenzione urgente, cooperazione tra Stati membri e risorse adeguate per affrontare la situazione in modo umano e sostenibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: