122 Visualizzazioni

Sanzioni Finanziarie Decisive: Il Presidente Nigeriano Tinubu Alza la Posta Contro la Giunta del Niger

9 Ago 2023 - Mondo

Sanzioni Finanziarie Decisive: Il Presidente Nigeriano Tinubu Alza la Posta Contro la Giunta del Niger

Il Presidente nigeriano Bola Ahmed Tinubu ha emesso ieri istruzioni alla Banca Centrale della Nigeria (CBN) per attuare una nuova serie di misure punitive di natura finanziaria nei confronti del regime al potere nella Repubblica del Niger e dei suoi sostenitori. Questa decisione è stata riportata oggi dal sito web del quotidiano The Nation, il quale riassume le dichiarazioni fatte da Ajuri Ngelale, consigliere speciale del Presidente per i media e la pubblicità, in occasione di una conferenza stampa tenuta presso la residenza presidenziale ad Abuja.

In seguito alla scadenza dell’ultimatum e in linea con la posizione comune precedentemente concordata riguardo alle sanzioni finanziarie adottate nei confronti del governo militare della Repubblica del Niger dal gruppo dei capi di Stato dell’Ecowas, il Presidente Tinubu ha emanato ulteriori misure punitive attraverso la Banca Centrale. Queste misure sono dirette a entità e legati o individui coinvolti con l’attuale regime militare in carica nella Repubblica del Niger.

Questa nuova serie di sanzioni finanziarie rappresenta un passo significativo nel tentativo del Presidente Tinubu di far rispettare il suo impegno a promuovere la democrazia ei diritti umani nella regione. Tinubu ha ritenuto che l’applicazione di queste sanzioni sia un mezzo efficace per esercitare pressioni sul regime al potere e sulle persone coinvolte nelle sue attività.

Le sanzioni finanziarie possono assumere diverse forme, tra cui il congelamento dei beni, il divieto di transazioni commerciali e il taglio dei legami finanziari tra le entità designate e il sistema bancario nigeriano. Queste misure mirano a isolare economicamente il regime e a rendere più difficile per i suoi sostenitori finanziare e sostenere le sue azioni.

le motivazioni della decisione

Il Presidente Tinubu ha sottolineato che la decisione di imporre ulteriori sanzioni è stata presa in consultazione con gli altri leader dell’Ecowas e riflette la determinazione collettiva di porre fine alle violazioni dei diritti umani e all’instabilità politica nella Repubblica del Niger. Tinubu ha anche ribadito l’importanza di un’azione decisa e coordinata per affrontare la situazione e promuovere una transizione pacifica verso un governo democratico e rappresentativo.

Mentre la comunità internazionale continua a osservare da vicino gli sviluppi nella Repubblica del Niger, queste nuove sanzioni finanziarie inviano un chiaro messaggio al regime al potere e alle sue reti di supporto. Resta da vedere quale impatto avranno queste misure sul panorama politico ed economico della nazione vicina, ma è innegabile che il Presidente Tinubu sia determinato a determinare un cambiamento positivo nella regione attraverso azioni concrete e misure coercitive.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: