181 Visualizzazioni

Proteste degli Agricoltori in Germania: Tensioni e Sfide Politiche

8 Gen 2024 - Europa

Proteste degli Agricoltori in Germania: Tensioni e Sfide Politiche

Gli agricoltori tedeschi sono scesi in piazza, iniziando oggi una serie di proteste contro il governo, con marce di trattori verso Berlino e altre città. Questa mobilitazione, che si prevede durerà fino al 15 gennaio, mira a bloccare il Paese, creando ingorghi sulle autostrade. La protesta è una risposta ai tagli ai sussidi decisi dal governo, parte di un piano di austerità per ridurre la spesa pubblica.

Tagli ai Sussidi e Reazioni del Governo

Il ministro delle Finanze, Christian Lindner, ha attuato tagli che hanno colpito anche il settore agricolo, riducendo i sussidi al diesel e abolendo l’esenzione dei veicoli agricoli dall’imposta sulle auto. Dopo le prime proteste, il governo ha fatto una parziale marcia indietro, mantenendo l’esenzione dal bollo auto e annunciando una graduale eliminazione delle sovvenzioni per il diesel entro il 2026. Tuttavia, gli agricoltori chiedono il mantenimento delle condizioni attuali, temendo che i cambiamenti possano danneggiare gravemente il settore.

Incidenti e Tensioni

La tensione è salita a livelli preoccupanti, come dimostrato dall’incidente che ha coinvolto il ministro dell’economia e della protezione del clima Robert Habeck. Un gruppo di agricoltori ha tentato di bloccare il traghetto su cui viaggiava, costringendo la nave a invertire la rotta. Questo assalto ha suscitato una condanna unanime, inclusa quella dell’associazione degli agricoltori tedeschi (Dbv), che ha preso le distanze da attacchi personali e violenze.

Discontento Popolare e Movimenti Politici

Il malcontento popolare in Germania non si limita al settore agricolo. Il cancelliere Olaf Scholz è stato recentemente accolto da proteste e insulti durante una visita a Oberröblingen. In questo contesto di crescente instabilità, emergono nuovi movimenti politici. Sahra Wagenknecht, ex deputata post-comunista, ha annunciato la fondazione di un nuovo partito di sinistra radicale, mentre l’ultraconservatore Hans-Georg Maaßen, ex direttore dell’intelligence interna, sta considerando la creazione di una propria forza politica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , , ,
Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *