129 Visualizzazioni

Monte dei Paschi: tra desiderio di vendita e resistenze interne

3 Set 2023 - Italia

Monte dei Paschi: tra desiderio di vendita e resistenze interne

La possibilità che il governo italiano apra alla vendita della sua quota in Monte dei Paschi di Siena (Mps) – attualmente al 64,2% – ha acceso il dibattito all’interno della coalizione di governo.

Da una parte, figure di spicco come il ministro degli Esteri Antonio Tajani e il ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso hanno espresso il desiderio di procedere alla privatizzazione della banca senese. Sostengono che lo Stato non dovrebbe avere il ruolo di banchiere e che una rapida privatizzazione potrebbe beneficiare il paese. Entrambi i ministri hanno poi guardato al ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, come il principale referente per definire i dettagli e la tempistica della cessione.

Tuttavia, il partito della Lega sembra avere una posizione più cauta. Alberto Bagnai, noto economista e figura di rilievo all’interno della Lega, ha sottolineato che il governo deve valutare attentamente la questione prima di prendere decisioni. Anche il sottosegretario leghista del Mef, Federico Freni, ha evidenziato la necessità di prudenza, sottolineando come vari fattori esterni, tra cui l’andamento dei mercati, influenzino la decisione di vendita.

La questione della privatizzazione di Mps è tornata alla ribalta mentre il governo riflette su come ridurre il debito pubblico. Altre possibili privatizzazioni potrebbero coinvolgere aziende statali come Fs, Poste, Enav, Enel, Eni, Leonardo e Rai Way.

È interessante notare come, nonostante la valutazione attuale di Mps in Borsa sia di 3,2 miliardi di euro, la quota del Tesoro sia valutata poco più di due miliardi, ben al di sotto dei 7 miliardi investiti tra la ricapitalizzazione del 2017 e l’aumento di capitale nel 2022. Dopo il fallimento del tentativo di vendita a Unicredit nel 2021, sembra che altre banche, come Banco Bpm e Bper, non siano attualmente interessate a una fusione con Mps.

In questo scenario complesso, il governo deve valutare attentamente i suoi passi. Ha tempo fino al 2024 per decidere, ma il futuro di Monte dei Paschi rimane, al momento, incerto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tag: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per rimanere aggiornato/a iscriviti al nostro canale whatsapp, clicca qui: